3.000 euro di multa per chi usa il collare antiabbaio: la sentenza definitiva

Foto dell'autore

By Lisa Girello

News

Per chi usa il collare antiabbaio sul proprio cane gli spetta una multa di 3.000 euro: la decisione arriva direttamente dalla Cassazione.

Cane con collare
Cane con collare (Pexels – Amoreaquattrozampe.it)

Il collare antiabbaio usa una tecnologia specifica che serve a fermare l’abbaio del cane e i continui lamenti. Solitamente viene usato quando si porta il cane all’esterno, quindi al parco o in passeggiata, oppure a casa, di sera, quando si vuole dormire. Il collare contiene un meccanismo capace di dare la scossa. Uno specifico strumento controverso che ha diviso i più.

Multa di 3.000 euro per chi usa il collare antiabbaio

La Corte di Cassazione ha emesso una sentenza definitiva per chi usa il collare antiabbaio sui propri cani. Chi è capace di dare la scossa ai propri animali domestici, infatti, può avere una multa di 3 mila euro.

Cane triste
Cane triste (Pixabay – Amoreaquattrozampe.it)

La Corte di Cassazione ha deciso di multare chi fa uso del collare antiabbaio e di vietarne l’uso poiché reca solo danno e sofferenza ai nostri amici a quattro zampe. La sentenza è stata emessa il 28 agosto 2023, la quale ha deciso di segnalare e multare l’uso di questi collari per cani. Si vuole tutelare da sempre il benessere dei nostri amici a quattro zampe e questa sentenza, finalmente è arrivata dopo un caso specifico avvenuto all’interno di un condominio. La decisione definitiva arriva a favore dei nostri amici a quattro zampe.

Cane che abbaia
Cane con collare (Unsplash – Amoreaquattrozampe.it)

Difatti, i collari antiabbaio non sono in linea con le caratteristica etologiche del cane. Il collare provoca solo sofferenza all’animale e chi non rispetta la sentenza gli spetta una multa di 3.000 euro. Animalisti, rifugi, canili e associazioni da sempre combattono per il benessere dei nostri amici a quattro zampe e questa è una piccola ma grande vittoria a favore dei cani. Oltre ad emettere la sentenza per collare antiabbaio, il condominio che ha dato il via alle indagini è stato condannato a rimuovere la grata che ha montato per la sicurezza del suo appartamento. Non solo non era abbastanza lontana dal balcone e dalle finestre, ma era anche troppo robusta. La notizia arriva direttamente da Cassazione.net, tramite la loro pagina Facebook ufficiale, la quale ha aggiornato i suoi follower sulle ultime novità.

Gestione cookie