Home News Orsetto salvato da un albero: non può essere liberato

Orsetto salvato da un albero: non può essere liberato

Un tenero orsetto portato in salvo da un albero, è ancora debole e non può essere liberato. Ha bisogno di cure e di sua mamma.

Il cucciolo denutrito
Il cucciolo denutrito (fonte Facebook)

Saranno giorni impegnativi per il piccolo orsetto salvato da un albero. Il cucciolo si trovava in cima ed è stato riportato a terra da figure esperte. Ma, dopo gli accertamenti necessari, è stato reso noto che il cucciolo non può ancora essere liberato e dovrà affrontare settimane di cure e riabilitazioni per rimettersi in sesto. Il piccolo esemplare è apparso fin da subito in gravi condizioni. Il suo peso è di all’incirca 14 chilogrammi ed il suo stato di salute a dir poco cagionevole. Forse da solo per diverso tempo, il piccolo è apparso eccessivamente magro e tutte le analisi condotte dai medici, come ematochimiche, ecografie e radiologiche, hanno riscontrato un versamento addominale che necessita particolare attenzione. Gli esperti hanno messo al vaglio diversi ipotesi per giungere alla conclusione che il piccolo pelosetto non è ancora pronto per affrontare da solo la sua vita. Il cucciolo infatti è apparso troppo debole fin dal suo ritrovamento e l’avvicinarsi della stagione invernale potrebbe rivelarsi per lui davvero fatale. Ma non è tutto. Tra le diverse opzioni attenzionate dagli esperti che si stanno occupando del caso, si è pensato anche di riportarlo da sua madre. Bisognerà prima trovarla.

Orsetto salvato da un albero: riportarlo dalla mamma non è sicuro

Il cucciolo in cerca della mamma
Il cucciolo in cerca della mamma (fonte Facebook)

Il piccolo orsetto salvato da un albero è stato trovato a Gorizia e proprio la Regione Friuli Venezia Giulia ha fornito tutte gli aggiornamenti sul pelosetto.

LEGGI ANCHE >>> Orso Paddington: chi è, la storia, il quartiere, la stazione e tanto altro

Gli esperti che tengono in cura il piccolo, hanno scartato sia l’ipotesi di reintrodurlo in natura presso un parco naturale della zona e sia la possibilità di rilasciarlo nella Repubblica della Slovenia dove, si presume, possa trovarsi la mamma. Nel primo caso, il cucciolo risulta ancora troppo debole per cavarsela da solo. Nel secondo caso invece, sussistono troppe incognite. Non vi è infatti nessuna certezza che la mamma orso avvistata qualche giorno fa nei boschi vicino a Nova Gorica sia effettivamente sua madre. L’incontro tra i due non da al momento una certezza ed inoltre il piccolo non potrebbe essere sottoposto a monitoraggio perché non si può applicare un radio collare.

LEGGI ANCHE >>> Urla e corre via dallo spavento a causa dell’orso nella sua auto (VIDEO)

Dunque, il piccolo resterà in un centro di riabilitazione fino alla prossima primavera. Solo allora, dopo i dovuti accertamenti, sarà liberato perché avrà più possibilità di sopravvivere e si spera che fino ad allora, sia stata ritrovata anche la sua mamma.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

M.F.G