Home News Padre e figlio organizzavano i combattimenti tra cani arrestati dalla polizia

Padre e figlio organizzavano i combattimenti tra cani arrestati dalla polizia

Padre e figlio arrestati dallo sceriffo della contea che ha definito l’accaduto con il più grande giro di combattimenti tra cani della contea.

Padre e figlio organizzavano i combattimenti tra cani arrestati dalla polizia
Padre e figlio organizzavano i combattimenti tra cani arrestati dalla polizia (screen Video Conferenza stampa Sceriffo Carmine Marceno)

Fort Myers, Florida un padre e suo figlio sono stati arrestati a seguito delle indagini che hanno portato alla scoperta di quello che è stato definito dallo sceriffo della contea di Lee come il più grande e crudele giro di combattimenti nella storia della contea.

Gli uomini identificati come Anthony Pew Sr. e Anthony Pew Jr dovranno comparire davanti ad un giudice che dovrà giudicare le loro malefatte il mese prossimo.

Sgominato il giro di combattimenti tra cani

Padre e figlio organizzavano i combattimenti tra cani arrestati dalla polizia (screen Video Conferenza stampa Sceriffo Carmine Marceno)

Le indagini hanno infatti portato gli agenti di polizia a perquisire le due case degli imputati site a Lehigh Acres dove sono stati rinvenuti diversi equipaggiamenti per i combattimenti oltre a diverse attrezzature per l’allenamento dei cani come tapis roulant per aumentare la muscolatura dei cani.

Secondo quanto riferito in seguito dagli agenti infatti, oltre agli strumenti di “tortura” sarebbero stati salvati dalle abitazioni ben 16 cani.

I poveri animali erano rinchiusi in gabbia e molti davano segni di malnutrizione, i ritrovamento avvenuti nelle casa sono stati sottoposti al parere di esperti veterinari che hanno decretato che l’attrezzatura rinvenuta era coerente con l’addestramento e il combattimento di animali.

Secondo lo sceriffo Carmine Marceno nonostante gli arresti l’indagine non sarebbe conclusa e avrebbe infatti affermato :“Questa indagine potrebbe andare in qualsiasi direzione”. “Potrebbero esserci altre case che stiamo guardando in questo momento, altre citazioni ‘persone’ che stiamo guardando in questo momento, ma abbiamo visto le prove non solo attraverso le ferite con i cani ma i tapis roulant, le gabbie, le azioni dei cani”.

I cani che ovviamente sono stati immediatamente soccorsi e portati in salvo sono in cura presso delle strutture veterinarie e sono in fase di riabilitazione.

L’ufficio dello sceriffo ha anche affermato che la task force addetta alla crudeltà verso gli animali ha indagato su 148 casi, arrestando oltre 26 persone legate ai combattimenti tra cani da quando è stata lanciata nel 2020