Home News Pino, il cane legato brutalmente a un cancello nel napoletano – VIDEO

Pino, il cane legato brutalmente a un cancello nel napoletano – VIDEO

Il cane Pino è stato brutalmente legato e di conseguenza abbandonato in un quartiere di Napoli, il video chiarisce le dinamiche. 

Pino cane legato
Pino il cane abbandonato (Facebook – Sostenitori Della Polizia di Stato)

Ogni estate la stessa storia” è questo uno dei primi commenti colmi di amarezza e apparsi di seguito alla pubblicazione della notizia sull’ennesimo cane maltrattato e infine abbandonato durante la stagione estiva, questa volta nel napoletano. Un intervento, forse, condiviso con l’unica speranza da parte degli utenti che il protrarsi di mirate denunce possano disincentivare, con sempre maggior insistenza, tale brutale pratica ancora troppo diffusa. Pino, il dolce esemplare di Pitbull, è stato ritrovato in mattinata dopo il suo abbandono in una frequentata zona della città partenopea.

Pino, il cane legato brutalmente a un cancello nel napoletano – VIDEO

pino cane legato
Pino appena ritrovato (Facebook – Sostenitori Della Polizia di Stato)

A segnalare quanto accaduto in via Chiaia, all’interno di un quartiere di Napoli, lo scorso 26 giugno, si è apprestato l’uomo che si sarebbe ritrovato casualmente a imbattersi nel cane rimasto legato per ore a un cancello, non troppo distante dalla sua abitazioni. L’uomo, come ha dettagliatamente raccontato in un post dopo aver sporto denuncia, era da poco sceso in strada per passeggiare al fianco del suo Bull Terrier, quando quest’ultimo lo ha letteralmente guidato verso l’esemplare abbandonato.

Potrebbe interessarti anche >>> Zosenka, il cane salvato da una bambina: era in condizioni orribili – VIDEO

Il caso dell’abbandono di Pino è stato poi ulteriormente condiviso anche dalla pagina ufficiale Facebook di “OIPA Napoli e Provincia“. L’associazione impegnata nella quotidiana salvaguardia del mondo animale, e attraverso in questo caso il servizio svolto dalla volontaria Enza Buono, avrebbe provveduto ad accogliere l’esemplare e a cercare una nuova casa per lui.

Nel frattempo le immagini, presto recuperate da una telecamere di sicurezza posta nella via dove è avvenuto il fatto, avrebbero reso al momento parzialmente chiare le identità dei due individui. Ma di certo più che distinguibili le dinamiche con cui si è svolto l’abbandono dell’animale.

Ora, come ha ricordato in conclusione il salvatore dell’esemplare nel lungo post condiviso sui social network, pare che si stiano invitando anche i cittadini della zona a contribuire alle indagini. Ovvero, nel caso in cui questi si fossero ritrovati ad essere testimoni del grave gesto, potrebbero rappresentare un aiuto sostanziale nella chiusura del caso.

Potrebbe interessarti anche >>> Milo, il bellissimo cane lanciato in strada da un’auto in corsa – FOTO

Pino, infine ora al sicuro, è stato preso in cura dal personale OIPA e ritrovato senza alcun microchip. Ciò renderebbe ancor più difficile rintracciare i responsabili. Ma, al contempo, renderebbe più semplice la sua futura adozione. (Giada Ciliberto)