Home News Raffaella Mennoia l’autrice di uomini e donne insultata per il video...

Raffaella Mennoia l’autrice di uomini e donne insultata per il video del pit-bull

CONDIVIDI

Raffaella Mennoia, l’autrice del programma televisivo uomini e donne è una grandissima amante degli animali dopo aver visto e pubblicato  il video del pitbull ucciso nel napoletano Raffaella ha ricevuto moltissimi insulti.

Raffaella Mennoia l’autrice di uomini e donne con il suo amato cane (foto instagram)

Nelle settimane scorse un video amatoriale che riprendeva l’omicidio a sangue freddo di un pitbull per mano di un poliziotto, ha fatto il giro del web scatenando l’ira di molti animalisti e di moltissime persone che hanno dichiarato il macabro “spettacolo” un dimostrazione dell’impreparazione delle forze dell’ordine, in situazioni che vedono coinvolti gli animali.

La Mennoia aveva postato il video sul proprio profilo inserendo la seguente didascalia:

So già che questo video vi farà rabbia ma vi chiedo se vorrete commentate di moderare i termini grazie..ps il cane è morto”.

“Lui è l’ennesima vittima dell’ignoranza e della crudeltà umana.
L’uniforme non può dare la licenza di uccidere. E’successo ancora una volta. E ancora una volta con una pistola d’ordinanza. Questa volta è stato ucciso un pitbull a Napoli per mano di un agente di Polizia”.

“Non servono parole, parla il video, parlano i fatti. Un atto gravissimo, insensato e crudele che sta suscitando l’indignazione di tutte le persone dotate di sensibilità e buon senso. Il buon senso e la sensibilità che sono mancati all’agente che ha sparato ben 2 colpi contro il cane. Un primo colpo e poi un secondo per ucciderlo. La morte di questa creatura non passerà sotto silenzio”.

“Con la nostra denuncia pretendiamo una risposta ferma dalla giustizia. Un agente di Polizia non può macchiarsi di una uccisione così cruenta e immotivata, dimostrando un totale disprezzo per la vita di un essere vivente”.

“Un gesto inammissibile che denota, oltretutto, una totale impreparazione alla gestione di situazioni del genere, … che dovrebbero invece far parte del bagaglio formativo delle forze dell’ordine e che tanti agenti, purtroppo, dimostrano di non avere. @legadelcane #giustizia sono riuscita a vederlo solo una volta..vi chiedo di condividere con me grazie”

Screen video poliziotto spara al pitbull a Napoli

Potrebbe interessarti anche—>Poliziotto spara e uccide un cane che cercava di proteggere il padrone

Ma appena postato il video i commenti in favore del poliziotto che stava svolgendo il suo lavoro sono stati devastanti non calcolando assolutamente quello che Raffaella aveva scritto: “So già che questo video vi farà rabbia ma vi chiedo se vorrete commentate di moderare i termini grazie”

Gli utenti infatti si sono rivoltati contro Raffaella accodandosi ad un commento di una delle sue follower che si è schierato apertamente dalla parte del poliziotto.

RAFFAELLA MA VAFF…..!! Premetto che mi dispiace moltissimo per il cane che non ha colpe. Ma il padrone lo ha lanciato verso il poliziotto!!!! Pitbull sicuramente addestrato per questo utilizzo improprio
LA COlPA È DEL PADRONE!!!!! Non di chi fa il suo lavoro nelle mille difficoltà e pure attaccato dai pitbull E MANCO PUÒ DIFENDERSI!!!

Screen Video amatoriale poliziotto uccide con 2 colpi di pistola un pitbull di un detenuto

Io adoro gli animali, ma non dimentichiamo dove è stato girato il video, il cane in che condizioni era, e la realtà della zona del video…poliziotti carabinieri muoiono ogni giorno per noi e questo video fa passare un messaggio sbagliato…la colpa è del bastatdo del padrone, come mai aveva un pitbull? Come mai lo ha izzato contro i poliziotti? Come mai non un barboncino…le colpe datele a chi le ha veramente….i nostri cani sono belli e tranquilli con noi e noi mai lo metteremmo in condizioni tali da essere sparati….giusto? Che ci provi qualcuno a stare dinnanzi ad un.pitbull addestrato al combattimento e izzato contro….e poi vediamo…CHI AMA GLI ANIMALI LI PROTEGGE NON LI USA COME ARMA”

Molti follower hanno preso le difese della Mennoia e soprattutto  del cane

Le grida della signora esprimono tutto lo sdegno delle persone comuni. Ma a chi si mettono in mano le armi?”

Mi vergogno di appartenere al genere umano

Non ha senso…quello che è stato fatto al cane non ha alcun senso né morale né umano…e sono certa che anche i rappresentanti delle forze dell’ordine si schiereranno contro questo gesto insulso “un omicidio vero e proprio e senza alcuna giustificazione”

Anche Nilufar Addati ex corteggiatrice e Tronista del programma di cui la Mennoia è l’autrice ha espresso il suo parere:

Che strazio,che scena indecente. Quanta tristezza a leggere commenti di persone che quasi giustificano un atto esagerato e ingiustificabile come questo perché è Napoli,era un Pitbull, profondamente offesa da napoletana, perché della nostra città ormai si parla quasi come fosse un cliché e profondamente offesa da amante degli animali,perché per parlare così di un cane,sminuendo il suo diritto di vivere perché “fosse stato un barboncino non sarebbe successo”,mostrate solo tanta ignoranza”.

“È un cane che viene utilizzato per la per therapy con bimbi autistici,dipende da come viene educato,certo,questo però vale per tutti i cani,anche un chihuahua può essere aggressivo,fa meno danni solo per la stazza”.

“Il pitbull è un cane profondamente fedele al padrone,ed anche il cane più mansueto avrebbe reagito così.
Infinito rispetto per le forze dell’ordine,ma non per individui del genere”.

Rocky il pitbull di Napoli ucciso con 2 colpi di pistola da un poliziotto

potrebbe interessarti anche—>;Stiamo bene insieme: Maria De Filippi contro labbandono degli animali

Piero Rosati presidente della Lega Nazionale per la difesa del cane subito  dopo la diffusione sul web del video aveva inviato una petizione direttamente Presidente del Consiglio, al Ministro dell’Interno e al Ministro della Giustizia:

chiediamo che i corpi di polizia vengano debitamente formati per gestire situazioni di eventuale pericolo in cui siano coinvolti animali, cosicché sia assicurato l’impiego delle modalità meno cruente, e, a tutela delle altre specie, per eliminare situazioni di rischio”.

Chiediamo inoltre che la Polizia di Stato svolga le opportune indagini in sede disciplinare nei confronti del poliziotto che ha sparato e ucciso il pitbull, e che, al tempo stesso, si raccolgano tutte le testimonianze necessarie affinché la magistratura possa valutare con obiettività e correttezza l’operato dell’agente

L.L.

potrebbe interessarti anche—>Si chiede Giustizia per Rocky il cane ucciso a Napoli dalla polizia

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.

View this post on Instagram

So già che questo video vi farà rabbia ma vi chiedo se vorrete commentate di moderare i termini grazie..ps il cane è morto .Lui è l’ennesima vittima dell’ignoranza e della crudeltà umana. L'uniforme non può dare la licenza di uccidere. E’successo ancora una volta. E ancora una volta con una pistola d’ordinanza. Questa volta è stato ucciso un pitbull a Napoli per mano di un agente di Polizia. Non servono parole, parla il video, parlano i fatti. Un atto gravissimo, insensato e crudele che sta suscitando l’indignazione di tutte le persone dotate di sensibilità e buon senso. Il buon senso e la sensibilità che sono mancatiall’agente che ha sparato ben 2 colpi contro il cane. Un primo colpo e poi un secondo per ucciderlo. La morte di questa creatura non passerà sotto silenzio. Con la nostra denuncia pretendiamo una risposta ferma dalla giustizia. Un agente di Polizia non può macchiarsi di una uccisione così cruenta e immotivata, dimostrando un totale disprezzo per la vita di un essere vivente. Un gesto inammissibile che denota, oltretutto, una totale impreparazione alla gestione di situazioni del genere, … che dovrebbero invece far parte del bagaglio formativo delle forze dell'ordine e che tanti agenti, purtroppo, dimostrano di non avere. @legadelcane #giustizia sono riuscita a vederlo solo una volta..vi chiedo di condividere con me grazie

A post shared by RAFFAELLA MENNOIA (@raffaellamennoia) on