Home News La storia di Rocky, cane che aspetta la nascita di una bambina...

La storia di Rocky, cane che aspetta la nascita di una bambina prima di morire

CONDIVIDI
FOTO – Facebook

La storia del cane Rocky è bellissima e toccante, pur non avendo per lui un lieto fine. Questo bellissimo cucciolone, che ha condiviso buona parte della sua vita con un padrone non proprio affezionato a lui, visto che lo ha sempre tenuto al di fuori in veranda manifestando anche altri episodi di amore non eccezionale, diciamo così, alla fine è stato portato in un rifugio per animali, il centro ‘Anne Arundel County Animal Control (AACAC)’ nello stato americano del Maryland.

Questo perché Rocky continuava sempre a scappare. Una volta condotto qui però questo bellissimo cane è riuscito subito ad attirare l’attenzione di Elizabeth e Michael Clark, che erano due assidui frequentatori del rifugio, al quale hanno spesso fatto delle donazioni. La donna si è subito innamorata di Rocky e ha voluto prenderlo con se in adozione, attirata dai suoi occhioni tristi. E pur essendo anziano, Beth ed il suo Michael non ci hanno pensato su due volte e lo hanno portato a casa con loro, e proprio a ridosso di Natale.

I due, che formano una bellissima coppia, aspettavano anche una bambina in quel periodo. Elizabeth afferma che Rocky aveva capito la cosa e si fermava spesso accanto al suo pancione, affezionandosi moltissimo alla donna. E poi è nata la piccola Hazel, giusto in tempo per permettere a Rocky di poterla ammirare ed annusare, prima di spegnersi ormai al suo 18° anno di età. Elizabeth ricorda la cosa con grande commozione e dice che prova comunque felicità per il fatto che quello splendido cane così umano sia riuscito a vedere la bambina, alla quale si era affezionato quando si trovava ancora nel ventre materno.

La neomamma ed il papà scrivono: “Cara Hazel: un giorno la tua mamma ed il tuo papà ti racconteranno del tuo primo cane Rocky. Giovedì sera lui ha lasciato questo mondo proprio quando sei arrivata tu”. Ci sono anche delle fotografie scattate pochissimi giorni prima che tutto accadesse. I due sperano che questa storia convinca altre persone ad adottare cani anziani come Rocky.

Tutt’altra storia invece quella con protagonista un altro povero cane.