Home News Scandicci, ladri rubano gioielli e due cuccioli: “Aiutateci a ritrovarli”

Scandicci, ladri rubano gioielli e due cuccioli: “Aiutateci a ritrovarli”

CONDIVIDI

Sono giorni di vera angoscia quelli che sta vivendo una famiglia di Scandicci, in provincia di Firenze. La loro abitazione è stata svaligiata dai ladri, che oltre a portare via in maniera illecita quanti più beni preziosi possibili, per giunta hanno rubato anche due cuccioli di boxer di soli 30 giorni di vita. I piccolini erano ancora da svezzare e venivano allattati in maniera artificiale tramite l’utilizzo di un biberon. Il fattaccio si è verificato due notti fa nel centro toscano, in via di Greve. Evidentemente i malviventi devono averli considerati preziosi e pensano di poter racimolare una buona somma vendendoli a nero.

Per i proprietari la brutta sorpresa c’è stata quando sono tornati a casa da una uscita serale. I carabinieri della compagnia di Scandicci sono già all’opera per scovare eventuali indizi utili all’identificazione dei soliti ignoti. I topi  d’appartamento hanno forzato una finestra per poter entrare in casa ed agire indisturbati, una volta che hanno capito che all’interno non c’era nessuno. Oltre ai due cuccioli di Boxer sono stati rubati anche denaro contante e diversi gioielli in oro. I padroni però non pensano affatto alla roba che è stata loro sottratta e desiderano soltanto poter ritrovare quei piccolini che necessitano ancora di cure costanti per poter crescere sani e forti. Entrambi hanno rivolto un appello sul web affinché chi possieda delle informazioni dia una mano nel ritrovarli.

Ed è prevista anche una ricompensa: “A chi ha devastato la mia casa – si legge nel post lasciato su Facebook – non perdonerò mai di avermi rubato due cucciolini di un mese”. La coppia ha ricevuto diversi messaggi di solidarietà e di incoraggiamento. La speranza è che davvero alla fine entrambi i cagnolini possano essere ritrovati, in modo tale da farli ricongiungere ai loro preoccupatissimi proprietari. Di tutt’altro tenore per fortuna è invece la storia della bellissima Peppa.