Home News Scatta una fotografia al cane: accusato sui social di essere un rapitore...

Scatta una fotografia al cane: accusato sui social di essere un rapitore (FOTO)

I furti di animali sono sempre più frequenti e ovviamente insieme a questi drammatici eventi si sta generando una sorta di terrore che porta i proprietari di animali domestici a sospettare di tutto e tutti, ed è quello che è successo ad una donna che vedendo un signore su un furgone che scattava una foto al suo cane ha immediatamente pensato che volessero rapirlo.

Donna fotografa un furgone e lo posta sui socia accusando il proprietario di essere un rapitore di animali domestici dopo che l'ha visto scattare una fotografia al so cane (Foto Facebook)
Donna fotografa un furgone e lo posta sui socia accusando il proprietario di essere un rapitore di animali domestici dopo che l’ha visto scattare una fotografia al so cane (Foto Facebook)

Contea di Durham. Un imbianchino si è infatti visto accusare sui social dopo che vedendo un Jack Russell grassottello incuriosito dall’animale e trovandolo buffo ha deciso di scattargli una foto mentre si trovava sul furgone di lavoro.

A quanto riportato dal Daily Mail l’uomo infatti era rimasto incredulo davanti alla buffa figura dell’animale notevolmente in sovrappeso, ma la proprietaria vedendo un uomo su un furgone fotografare il proprio animale domestico, e visto il periodo, non ha pensato assolutamente alle motivazioni per cui l’uomo stesse fotografando il suo animale, ma ha pensato immediatamente che volesse rapirlo.

La vicenda dell’uomo con il furgone e la proprietaria del cane per la foto

la fotografia scattata dall'uomo che pensava che il cane fosse molto buffo (Foto Facebook)
la fotografia scattata dall’uomo che pensava che il cane fosse molto buffo (Foto Facebook)

A quanto pare infatti l’uomo dopo aver scattato la fotografia al cane si è allontanato sul suo furgone mentre la proprietaria del Jack Russell di nome Skye ha scattato a sua volta una foto postandola poi sui sociali e scrivendo : “Fare attenzione” “Ho scattato una foto del furgone , quindi chiunque abbia dei cani stia attento”.

Dopo molto poco il figlio dell’uomo proprietario del furgone navigando in rete vide la foto del furgone di suo padre, e chiese spiegazioni a suo padre anche abbastanza alterato per la situazione che lo vedeva sui social  dipinto come un rapitore di animali.

Il ragazzo innervosito dalle accuse mosse verso suo padre un uomo di 57 anni ha rivelato il vero motivo per il quale l’imbianchino avesse scattato la foto asserendo : “Il motivo per cui ha scattato la foto e che non riusciva a dimenticare quanto fosse grasso il cane.” ” È un imbianchino non un rapitore di cani e se dovesse andare a pizzicare un cane non sarebbe quel grumo grasso.”

Il ragazzo di 26 anni ha poi postato la fotografia scattata dal padre scrivendo “Giusto per mettere le cose in chiaro, questo è il cane a cui papà ha scattato una foto di ieri, quindi un trovandolo buffo l’ha notato e ha deciso di scattare foto del furgone per pubblicarla su Facebook”.

Il post molto scortese nei confronti del cane  ha accumulato più di 84.000 Mi piace, 49.000 condivisioni e 34.000 commenti, alcuni utenti hanno ironizzato infatti su come l’animale domestico sia notevolmente in sovrappeso, come “Avresti bisogno di una gru ribaltabile e di un impianto pesante per rapire quel cane , non di un furgone fiorito” mentre un altra ragazza ha commentato il post asserendo “Non posso nemmeno fare una foto a un cane paffuto in questi giorni”.

Il terrore generato dall’aumento dei furti di animali domestici sta portando le persone a non fidarsi di nessuno.

Ovviamente prendere in giro un cane sui social per il suo aspetto e per il suo  sovrappeso non è una cosa molto carina, e l’uomo avrebbe dovuto chiedere il permesso per scattare la foto ma d’altro canto , non è  nemmeno carino accusare un uomo di essere un rapitore senza alcuna prova pubblicando la foto del suo mezzo lavorativo con tanto di targa sui social. Probabilmente in questo determinato caso un pizzico di buon senso da entrambe le parti avrebbe evitato l’intera vicenda.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Loriana Lionetti