Sciame di 1000 api attacca uomo in carrozzina: cane rischia tutto per salvarlo

Foto dell'autore

By Loriana Lionetti

News

Sciame di api attacca un povero uomo in carrozzina, il suo cane eroico fa di tutto per cercare di portarlo in salvo

uomo salvato sciame api
uomo salvato sciame api(Screen video youtube-amoreaquattrozampe.it )

 

Era una giornata come tante altre per John Fischer, un uomo di 60 anni che vive a Florence, in Arizona, negli Stati Uniti, l’uomo amante della natura accompagnato dal suo fedele compagno il suo cane Pepino, non avrebbe mai immaginato quello che sarebbe accaduto in quella giornata nel parco.

Una passeggiata tranquilla infatti si è trasformata in una corsa contro il tempo per sfuggire ad un pericolo insidioso e imprevedibile: uno sciame di api.

Sciame di api attacca un uomo in carrozzina  e il suo cane

uomo e il so cane attaccati dalle api
uomo e il so cane attaccati dalle api(Screen video youtube-amoreaquattrozampe.it )

 

John Fischer, costretto su una sedia a rotelle, non avrebbe potuto prevedere l’assalto di quello sciame, un muro ronzante di api ha infatti sopraffatto Fischer, facendolo cadere dalla sedia a rotelle.

L’uomo era a terra, immobile, in balia di un nemico minuto ma numeroso e letale, più di mille api si accanivano su di lui in un attacco senza tregua.

In questa situazione disperata, la lealtà e l’ingegnosità del suo amico a quattro zampe si sono rivelate la loro salvezza, Pepino il suo amatissimo cane ha iniziato a correre e ad abbaiare con tutte le sue forze, attirando così l’attenzione delle persone nelle vicinanze.

uomo e il so cane attaccati dalle api 2
uomo e il so cane attaccati dalle api(Screen video youtube-amoreaquattrozampe.it )

 

Nonostante le api lo avessero già punto almeno cinquanta volte il cane non si è dato per vinto proseguendo con la sua impresa eroica.

La prontezza dei riflessi di Pepino ha fatto la differenza, grazie al suo intervento il suo amico umano e il cane hanno avuto la possibilità di salvarsi.

Entrambi hanno resistito a oltre trecento punture, 250 per Fischer e 50 per Pepino. Fortunatamente nessuno dei due era allergico al veleno delle api, e le api in questione erano api africanizzate, la cui tossicità è inferiore a quella delle api mellifere europee.

Non appena i soccorritori sono giunti sul posto, hanno subito prestato soccorso a Fischer e Pepino, che nel frattempo erano esausti ma ancora vivi. Oggi, entrambi sono a casa e si stanno riprendendo.

Quella esperienza terribile è un lontano ricordo, catturato in un video che ha fatto il giro dei media e dei social, diventando testimonianza di una vicenda tanto sconvolgente quanto incredibile.

La storia di John Fischer e Pepino è molto più di un racconto di sopravvivenza. È un inno alla lealtà e al coraggio, alla solidarietà e all’amicizia.

Un racconto che ci ricorda che, anche di fronte alle sfide più ardue, la speranza non deve mai venire meno e che, a volte, la salvezza può arrivare dalla lealtà di un fedele amico a quattro zampe.

Gestione cookie