Home News Senzatetto ritrova il suo cane: la reazione è commuovente

Senzatetto ritrova il suo cane: la reazione è commuovente

CONDIVIDI

L’avevano recuperata e trasferita presso il canile locale, il DeKalb County Animal Services Shelter, di Chamblee in Georgia. Una mattina però, un addetto del canile, ha trovato davanti all’ingresso un uomo, un senza tetto, che aveva dormito tutta la notte all’esterno della struttura.

L’operatore ha poi scoperto che il senza tetto aveva appreso che la sua cagnolina, era stata portata nel canile e ha fatto di tutto per ritrovarla.

“Era ovvio che amava il suo cane e che lo ama”, ha dichiarato Andie Peart, coordinatore del DeKalb County Animal Services Shelter.

Il senza tetto aveva elemosinato per poter prendere i trasporti pubblici e arrivare al canile per ritrovare la sua cagnolina: “Immagino che abbia dormito fuori e siamo stati chiusi al pubblico ma lui è rimasto qui fuori”, ha ricordato Peart.

Quando la cagnolina ha rivisto il suo padrone, è esplosa di gioia: “L’ha guardata e lui e lui ci ha detto: è il mio cane, è la mia vita“, ha aggiunto l’operatore.

Il senza tetto ha poi chiesto di poter riavere il suo cane ma non aveva la disponibilità economica e ha chiesto aiuto agli operatori del canile. L’uomo ha poi raccontato di aver perso d’occhio Tita che si era allontanata e poi scomparsa. A distanza di cinque giorni il senza tetto aveva appreso che era stata recuperata dal servizio del canile comunale.

L’immagine della riunione tra Tita e il suo padrone è stata toccante: “Vedere un incontro del genere è straordinario. Possiamo dire che il cane ha veramente affetto per il suo padrone e viceversa. È davvero toccante ed è un’esperienza davvero gratificante”, ha detto Peart, spiegando che la loro gioia era palpabile.

Non importa da chi viene l’amore

L’addetto si è commosso al punto da voler aiutare il senza tetto sia a tornare ad Atlanta che nelle spese veterinarie per la piccola Tita.

“L’amore è l’amore, non importa da chi viene. Quell’uomo ha solo quel cane nella sua vita”, ha aggiunto un altro addetto.

Il canile non ha pretesto il pagamento delle tasse e si è reso disponibile a curare gratuitamente in futuro la piccola Tita.

Questa storia è stata così intensa per la direzione della struttura tanto che ha colto l’occasione per avviare un programma di sostegno ai senzatetto per curare gratuitamente i loro cani.

“Alcune persone non concepiscono che si possa lasciare un animale domestico ad una persona senza tetto, ma molti di loro hanno più cura degli animali domestici di chi li tiene in casa”, hanno concluso gli operatori: “E’ l’unica cosa che hanno nella loro vita “.

C.D.