Sovraffollamento nel rifugio: due cani destinati all’eutanasia cambiano il loro destino con un abbraccio

Foto dell'autore

By Antonio Pinto

News

Alcuni racconti sono in grado di mescolare al tempo stesso sentimenti diversi come la speranza e la tristezza, due dei sentimenti che nella vita di Kala e Keira sono diventati predominanti fin quando non è accaduto qualcosa di incredibile.

Sovraffollamento nel rifugio: due cani destinati all'eutanasia cambiano il loro destino con un abbraccio
Sovraffollamento nel rifugio: due cani destinati all’eutanasia cambiano il loro destino con un abbraccio (Foto facebook-amoreaquattrozampe.it)

La storia dei due cani arriva da Atlanta, dove erano ospitati presso il rifugio Angels Among Us Pet Rescue in attesa di uno dei destini più crudeli. Le difficoltà economiche che molti rifugi sono costretti ad affrontare troppo spesso portano a scelte dolorose come l’eutanasia, alcune volte però può bastare uno scatto per cambiare la vita di un animale, e questo è ciò che è successo a Kala e Keira.

Un abbraccio disperato ha salvato i due cani dall’eutanasia: una nuova vita ad un passo dalla fine

Sovraffollamento nel rifugio: due cani destinati all'eutanasia cambiano il loro destino con un abbraccio
Sovraffollamento nel rifugio: due cani destinati all’eutanasia cambiano il loro destino con un abbraccio (Foto facebook-amoreaquattrozampe.it)

Il potere dei social  è indescrivibile e, anche se spesso si parla male di questo mezzo, non vi è dubbio che molte cose positive  derivano dalla pubblicazione sui social e sono quindi tanti i “miracoli” che  continuano ad avvenire ogni giorno grazie ad essi. Una di queste è sicuramente quella che vi stiamo raccontando, la storia di Kala e Keira, infatti, era iniziata con l’abbandono e stava per finire a causa del sovraffollamento del rifugio che ospitava i due animali.

Purtroppo è spesso impossibile colmare le mancanze per via dei pochi finanziamenti e degli abbandoni che restano ancora incredibilmente numerosi, i volontari del centro hanno però deciso di fare un ultimo disperato tentativo prima di lasciare andare i cagnolini, e per fortuna il loro appello questa volta non è rimasto inascoltato. È stato uno catto rubato a salvare la vita ai cuccioli, uno scatto che li ritraeva mentre si dimostravano il loro affetto abbracciandosi con gli occhi ricolmi di speranza.

È proprio in questo momento che il “miracolo social” si è compiuto, in due ore dalla pubblicazione un uomo si è infatti fatto avanti, adottando entrambi i cani permettendogli cosi non solo di vivere e ritrovare la felicita, ma anche di poterlo fare insieme fino alla fine. Oggi Kala e Keira vivono felici nella loro nuova casa, la loro però è una forte testimonianza su quanto il potere delle piattaforme digitali possa essere forte.

Grazie al web sono tante le storie che potrebbero prendere una piega diversa e far entrare la luce anche quando il buio si fa più profondo che mai. Un piccolo atto, una piccola speranza, in questo caso hanno fatto tutta la differenza possibile, difronte storie come queste bisogna dunque rendere la mano, divulgando e permettendo che piccoli miracoli come questo diventino sempre più frequenti ogni giorno.

Gestione cookie