Home News Stanca di vederli morire da soli trasforma la sua casa in un...

Stanca di vederli morire da soli trasforma la sua casa in un ospizio per cani

Stufa di vedere i cani anziani morire da soli nelle gabbie dei rifugi trasforma la sua casa in uno ospizio per regalare amore a tutti gli animali prima della loro dipartita.

Stanca di vederli morire da soli trasforma la sua casa in un ospizio per cani (Foto Facebook)
Stanca di vederli morire da soli trasforma la sua casa in un ospizio per cani (Foto Facebook)

Valerie Reid, 44 anni stufa di vedere animali morire soli nei rifugi ha deciso di fondare l’organizzazione no-profit Whispering Willows Senior Dog Sanctuary a Hermitage, in Missouri. Nel 2017 infatti la donna aveva cercato con tutte le sue forze una casa per il cane di suo padre, un anziano doberman che lei non poteva tenere a causa dell’elevato numero di animali che già possedeva.

La donna in una recente intervista ha infatti ricordato : “Mio marito ed io eravamo al limite degli animali domestici della nostra città e non siamo stati in grado di prenderla. Abbiamo cercato ovunque un soccorso che potesse aiutarla e, a causa della sua età, nessuno l’avrebbe ospitata.”

Trasforma la sua casa in un ospizio

Stanca di vederli morire da soli trasforma la sua casa in un ospizio per cani (Foto Facebook)
Stanca di vederli morire da soli trasforma la sua casa in un ospizio per cani (Foto Facebook)

La donna dopo questa drammatica esperienza, e  dopo aver cercato una casa per la povera cagnolina in lungo e in largo ha deciso di trasformare la sua casa in uno ospizio per cani anziani.

Molte volte infatti animali che per una vita hanno vissuto insieme ai loro amici umani si ritrovano a dover affrontare gli ulti anni della loro esistenza da soli in una gabbia.

I motivi possono essere i più disparati, svariate volte capita che i proprietari del cane muoiano prima dell’animale o semplicemente capita che essendo in età avanzata vengano portati in uno ospizio lasciando quindi i poveri animali senza avere nessuno che si occupi di loro.

La sua scelta ha cambiato la vita di moltissimi animali, ora infatti la donna essendo il presidente dell’ente di beneficenza accoglie nella sua abitazione oltre 80 cani per volta e ha infatti dichiarato : “I cani vivono con noi apertamente e vanno tra i due edifici. ovunque andiamo, loro vanno e sono trattati come parte della famiglia.” “La parte migliore è la trasformazione che attraversano quando sanno di essere al sicuro e amati”

La nostra visione è quella di aiutare  a prepararsi per la fine della vita, nessuno di noi ha la garanzia di domani”. “Possiamo mandare via i nostri anziani con comodità e amore. Sì, fa male, ma è un onore amarli e prendersi cura di loro.”

La signora ha raccontato nel dettaglio la storia che l’ha portata a prendere questa importantissima decisione, infatti dopo la dipartita del suo amato papà nessuno aveva voluto adottare la sua doberman finche, il proprietario di una fattoria, si fece avanti finalmente per adottarla. Nella fattoria vi erano diversi cani anziani liberi di vagare e la cagnolina aveva vissuto un altro anno felice e non rinchiuso in una gabbia.

Valerie ha così raccontato: “Avrei voluto aiutare coloro che si trovavano in una situazione come mio padre e non potevano davvero più prendersi cura dei loro amati cani anziani, ma poi i miei occhi si sono aperti su quanti cani là fuori avevano bisogno di aiuto. È davvero un segmento dimenticato del mondo dei soccorsi.”

La donna ha deciso di aprire la sua associazione e non solo , la donna ha infatti modificato la sua abitazione per ospitare i cani e contattando i veterinari per avere aiuto con le spese mediche. L’associazione ha ufficialmente aperto nel 2019 e ospita 80 cani alla volta.

Con 17 impiegati che si occupano di ogni bisogno di ogni singolo animale 24 ore su 24 l’ospizio ospita oltre 80 cani anziani che erano destinati a morire da soli nel box di un rifugio.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.