Home News Studenti costruiscono protesi per cucciolo malformato

Studenti costruiscono protesi per cucciolo malformato

CONDIVIDI
cani disabili
Studenti costruiscono protesi per cucciolo disabile

Un gruppo di giovani studenti costruisce una protesi per la zampa malformata di un cucciolo

Un cucciolo di razza golden retriever, nato con una malformazione ad un arto anteriore. L’esemplare chiamato Spartacus si è rivelato da subito un piccolo combattente. Dopo alcune settimane dalla sua nascita, i proprietari si erano accorti che Spartacus aveva dei problemi a camminare. Durante la crescita, il veterinario ha accertato una malformazione. Il dott. Mark Wadstrom, titolare della clinica veterinaria di Salem, negli Stati Uniti, aveva evidenziato la necessità di costruire una protesi per il cucciolo, aiutandolo nella crescita e per lo sviluppo degli altri arti.

Per questo, il veterinario che aveva preso in cura Spartacus ha deciso di mettersi in contatto con l’Arnold Burton Technology Center di Salem, un centro che sviluppa strumenti di tecnologia avanzata. Per Spartacus è stato coinvolto un team di studenti junior che avevano preso parte ad alcuni laboratori. Dopo aver progettato la protesi adatta al cucciolo, basandosi suelle radiografie e prendendo le misure, gli studenti hanno utilizzato una stampante 3D per la sua realizzazione.

protesi cani
La protesi per il cucciolo

“Siamo stati in grado di vedere come ad esempio alcune parti della struttura scheletrica della zampa erano curvate e ci siamo adattati a quelle curve”, ha spiegato uno degli studenti, Nabeel Raza.

Inizialmente, Spartacus ha trovato qualche difficoltà nell’adattarsi alla protesi. Lentamente, progredisce e sta imparando a sole 8 settimane a camminare con 4zampe come tutti gli altri suoi fratellini.

Il destino dei cani disabili

Un’esperienza meravigliosa per tutto lo staff che sta già lavorando su altre protesi in modo da poterle adattare alla crescita del cucciolo. I giovani studenti stanno pensando a realizzare un supporto definitivo, per quando Spartacus avrà raggiunto l’età adulta e in modo che possa corre in tutta libertà.

malformazioni cani
Il cucciolo con la protesi

I proprietari di Spartacus, entusiasti per il successo della piccola protesi, hanno invece espresso il desidero di destinare il piccolo Spartacus a cane da terapia. La terapia assistita con gli animali è un percorso riconosciuto dal sistema sanitario. I risultati dell’utilizzo dei cani in vari percorsi terapeutici hanno dimostrato quanto sia importante il ruolo di un cane al fianco di un essere umano. Che siano problemi psicologici o fisici per le persone portatrici di handicap. In molti casi, ad esempio, di persone disabili, è stato affiancato un cane con disabilità. Uno specchio nel quale le persone hanno trovato la forza di reagire. Così come è stato raccontato in un bellissimo video animazione cortometraggio al riguardo di un bambino senza una gamba che si approccia ad un cucciolo senza un arto.

“Ama le persone e può aiutarle a sentirsi bene con se stesse”, ha dichiarato la padrona del cucciolo.

Per questo piccolo combattente si profila un grande destino. Sono proprio le avversità della vita che contrubuiscono a rendere migliori e a trovare la forza per andare avanti.

C.D.