Home News T’Challa, il gatto abbandonato: lo porta a casa e accade l’imprevisto –...

T’Challa, il gatto abbandonato: lo porta a casa e accade l’imprevisto – VIDEO

Un insolito episodio riguarda il gatto T’Challa abbandonato e portato in casa dalla sua nuova padroncina: il video immortala l’imprevisto. 

t'challa gatto abbandonato casa
Un gatto molto speciale (Facebook – Brenda Wilkinson)

Brenda, una donna particolarmente amante dei felini e solita a prendersi cura degli esemplari più sfortunati – reduci da condizioni di abbandono oppure randagi per natura in difficoltà – si è ritrovata in questi giorni ad imbattersi nella personalità di un gatto davvero atipico. L’incontro con il gatto nero in questione, lasciato in strada e poi soprannominato dalla sua nuova padroncina con il nome di T’Challa, ha avuto il suo seguito nell’abitazione di quest’ultima. E dove lei avrebbe scelto infine di accoglierlo prima di accorgersi delle sue peculiarità.

T’Challa, il gatto abbandonato: lo porta a casa e accade l’imprevisto – VIDEO

t'challa gatto abbandonato casa
T’Challa durante la scoperta (Facebook – Brenda Wilkinson)

La descrizione dell’insolito episodio, immortalato successivamente in un video da Brenda e presto diramatosi in rete grazie alla sua pubblicazione sul suo profilo Facebook, avrebbe inoltre presto incuriosito gli utenti della piattaforma proprio in virtù delle particolari caratteristiche relative ad un inatteso comportamento del gatto.

Potrebbe interessarti anche >>> Linguetta, il gatto anziano e invalido cacciato dalla casa di riposo 

Il docile esemplare dal manto nero e dai magnetici occhi verdi – ha raccontato Brenda con sorpresa nel suo contenuto sui social network – sarebbe stato in grado di rendere il suo stesso salvataggio unico del suo genere. Il motivo? Ciò che rendeva il gatto diverso da tutti quelli incontrati nel ricco percorso di recupero di Brenda, fino a quel momento, sarebbe stata un’imprevista abitudine di T’Challa.

Ossia quella di rannicchiarsi su se stesso fino al limite del possibile, come se fosse una palla o una conchiglia. O, come ha poeticamente suggerito “The Dodo” – in un post a lui dedicato a poche ore del suo ritrovamento e che ha poi contribuito alla fama dell’esemplare – T’Challa riuscirebbe a ripiegarsi su di sé come “un pesciolino d’argento“.

La donna protagonista di tale scoperta è, inoltre, la fondatrice di una nota organizzazione no-profit del Texas, con sede nella cittadina di San Angelo. Si tratta della “Hands of Mercy Cat Sancturary“. Da qui, dunque, la sua predisposizione a migliorare il tenore di vita degli esemplari più soggetti a impervie condizioni esistenziali o ambientali.

Potrebbe interessarti anche >>> La dolcissima storia di due gattini adorabili di pochi mesi 

Infine – tornando all’insolita abitudine del gattino – per quanto quest’ultima possa risultare – specialmente ad uno sguardo esterno – come uno sketch divertente: il comportamento di T’Challa – esaminato da Brenda e poi dai veterinari – avrebbe in conclusione suggerito l’emergere di un passato per lui difficoltoso, probabilmente legato al suo abbandono o a un deficit correlato al momento della sua nascita che però non intaccherebbe le sue funzioni vitali.