Home News Trovati 36 cani ammassati in un furgone: interviene la polizia

Trovati 36 cani ammassati in un furgone: interviene la polizia

Ben 36 cani, di razze differenti fra loro, sono stati trovati all’interno di un furgone: la polizia è intervenuta per bloccare il tutto. Ancora una volta ci si trova dinanzi a un atto a dir poco aberrante ove vengono coinvolti dei cani per la caccia.

36 Cani Furgone Polizia
I cani ritrovati nelle gabbie all’interno del furgone (Facebook – Polizia di Stato)

Sempre più spesso i nostri amici a quattro zampe sono vittime di abusi, maltrattamenti, detenzione illegale e altri “crimini” che vengono punite dal codice penale. Servono, ahinoi, per delle attività che ancora oggi si fa fatica a farla cessare. Una di queste è la caccia, sempre più al centro degli scandali e delle proteste da parte di molti attivisti. E la notizia di oggi verte proprio su questa “attività”, che non si può più definire nemmeno in questo modo. Ben 36 cani sono stati trovati all’interno di un furgone in condizioni a dir poco precarie. La Polizia Stradale di Gorizia ha fermato un mezzo, guidato da un cittadino italiano proveniente dalla Serbia. Non era la prima volta che accadeva un fatto simile.

I cani erano tenuti in piccole gabbie: il furgone scortato fino alla stazione di polizia

36 Cani Furgone Polizia
La Polizia Stradale con in braccio i cani (Facebook – Polizia di Stato)

Il furgone era appena entrato in territorio italiano, forse già aspettato dagli agenti di polizia. La Polizia Stradale di Gorizia, infatti, ha subito intercettato il mezzo e lo ha pedinato fino a farlo accostare a bordo della strada. Al suo interno c’erano ben 36 cani di razze diverse fra loro.

LEGGI ANCHE >>> Traffico illegale di cuccioli: trovati nel retro di un furgone, sporchi di olio motore

Quasi tutti erano destinati alla caccia e sarebbero stati venduti a delle cifre mostruose. La maggior parte di loro non era in possesso del passaporto e nemmeno del microchip che serve per identificare i dati, sensibili e non, degli stessi animali. Insomma, un vero e proprio abuso da punire senza se e senza ma.

I cani erano tenuti allo stremo della forza all’interno di piccole gabbie. Non si potevano quasi muovere e il tratto di strada compiuto era assai lungo. Potevano rischiare anche di morire assiderati all’interno del furgone stesso. Ma la Polizia Stradale è riuscita a intervenire in tempo.

LEGGI ANCHE >>> Cuccioli vittime di orrore: stipati in un furgone, denunciati due italiani

L’uomo a bordo del mezzo era un italiano, già reo di aver commesso atti del genere in passato. Ora dovrà rispondere di alcuni reati come: detenzione e trasporto illegale di animali. I cani, invece, sono stati affidati a una struttura veterinaria limitrofa alla zona di ritrovamento e saranno tenuti sotto osservazione per tutto il tempo necessario.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.