Home News Adotti un cane e non paghi il veterinario: la proposta pugliese

Adotti un cane e non paghi il veterinario: la proposta pugliese

CONDIVIDI

La proposta di Forza Italia per combattere il fenomeno del randagismo: ecco cosa dice l’emendamento della Ddl a riguardo.

Veterinario gratis
Veterinario gratis per chi adotta un cane: la nuova proposta di Forza Italia

I consiglieri di Forza Italia Nino Marmo e Giandiego Gatta hanno provveduto a modificare un emendamento della proposta di Legge contro il fenomeno del randagismo in Puglia. I dati allarmanti delle passate stagioni hanno raggiunto vette inammissibili: per questo i rappresentati politici hanno pensato di invogliare i cittadini all’adozione dei cani in canile. In questo modo i piccoli amici a quattro zampe non saranno costretti a vivere in casa e potranno avere cure ed assistenza agevolate. Infatti chi adotta un cane sarà esente dal pagamento delle spese veterinarie: un’ottima iniziativa anche per la tasca!

La modifica della Ddl: la parola ai consiglieri

I rappresentanti del partito di centro-destra hanno spiegato in cosa consiste la loro proposta di Legge, che prevede due modifiche sostanziali al’ordinamento. La prima riguarda l’intervento dei Comuni per far fronte alle spese veterinarie e alimentari con l’uso delle risorse economiche pubbliche. La seconda modifica riguarda invece l’opera della Asl veterinaria locale che dovrebbe assicurare ‘l’erogazione di prestazioni veterinarie gratuite, compresa la microchippatura e la sterilizzazione, ai cani e ai gatti di proprietà di soggetti in situazione di svantaggio economico e di persone disabili‘.

Gli obiettivi della riforma

Veterinario gratis
Veterinario gratis per chi adotta: la proposta per incentivare le adozioni

Qualora il Ddl venisse approvato dal consiglio regionale, è ovvio che a godere dei benefici sarebbero gli animali domestici ma anche i loro padroni, dato che la proposta considera le difficoltà economiche che spesso impediscono a soggetti disabili o privi di forza economica di affrontare le spese che comporta adottare un animale. Coloro che scelgono di aiutare animali in difficoltà, meritano di ricevere assistenza: in fondo è grazie a loro se gli animali vengono tolti dalle strade e possono sperare in un futuro migliore.

La proposta approvata: una nuova sensibilità verso gli animali

Oltre alle due proposte, Marmo e Gatta hanno espresso il loro sentito ringraziamento per l’approvazione della prima proposta di Legge con le seguenti parole: ‘Ringraziamo i colleghi consiglieri per aver approvato in III Commissione Sanità la nostra proposta per incentivare le adozioni degli amici a quattro zampe dai canili rifugio e dalle oasi feline della Regione, garantendo la corresponsione di rimborsi delle spese veterinarie e alimentari sostenute per prendersi cura dell’animale”. Qualcosa sta cambiando ed era ora!

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI