Home Storie di Fedeltà Cotton, il gatto trovato “cieco”, è ora rigenerato – FOTO

Cotton, il gatto trovato “cieco”, è ora rigenerato – FOTO

0
CONDIVIDI
Cotton

Spesso vi abbiamo raccontato vicende di gatti che hanno avuto un lieto fine. Proprio oggi vi abbiamo raccontato la storia del piccolo Piper, che ha commosso tutti, arrivando anche oltreoceano e diventando un vero e proprio “caso” social. Dagli Usa arriva ora la vicenda di un gatto randagio – ribattezzato Cotton – che è stato trovato a vagare fuori da una casa a Royal Palm Beach, Florida. Joe, il proprietario dell’abitazione, è venuto fuori e non poteva credere a quello che ha visto.

Carmen Weinberg, fondatrice di Animal Friends Project, ha ricostruito la vicenda a ‘Love Meow’: “Ha detto che Cotton è sbucato dal nulla e ha iniziato a mangiare dalla ciotola di cibo che aveva per il suo gatto. Ha detto che Cotton sembrava molto affamato, come se non avesse mangiato da giorni”. Presto Joe notò che il gatto soffriva di un grave caso di rogna. Gli occhi del gattino erano incrostati e non riusciva ad aprirli. L’uomo si precipitò a casa sua per prendere un trasportino e vi sistemò del cibo. Senza farsi pregare troppo, Cotton entrò nel trasportino.

Dopo che Joe ha pubblicato un appello in un gruppo locale su Facebook, nessuno è stato in grado di aiutarlo. Carmen ha trovato il post attraverso un amico e lei non poteva dire di no. Avendo trattato gatti che soffrivano della stessa condizione, sapeva di poterlo e doverlo aiutare. “Il mattino dopo ho guidato per andare a prenderlo, l’ho portato immediatamente dal mio veterinario, al Justin Bartlett Animal Hospital, e hanno confermato che era affetto da rogna, era molto disidratato e malnutrito”, ha detto Carmen.

Carmen decide di prendersi cura di Cotton

Cotton non poteva aprire gli occhi a causa della malattia e camminava all’aperto completamente cieco da chissà quanto tempo. “Ha fatto le fusa per tutto il tempo che lo stavano esaminando! Ha ricevuto antibiotici, una dose di Revolution e fluidi e siamo andati a casa. Per fortuna, avevo un bagno libero dove poteva stare”, ha raccontato ancora Carmen.

“Cotton era molto magro ma fortunatamente mangiava bene ed era di buon umore, doveva aver intuito che stavamo cercando di aiutarlo e amava essere toccato”, prosegue ancora la volontaria, poi aggiunge: “Mio marito Don, mio figlio Carlos e mia figlia Elisa sono abituati a trattare con gatti con molte malattie e sapevamo che se avessimo preso alcune precauzioni, avremmo potuto toccare e coccolare Cotton per aiutarlo a guarire”.

Finalmente Cotton apre gli occhi

In pochi giorni, la crosta sulle sue orecchie cominciò a staccarsi, il gattino inizia a stare meglio: “Gli abbiamo messo l’olio di cocco per lenire la sua pelle e gli abbiamo dato un sacco di acqua e cibo in scatola per tenerlo idratato”. Il gatto finalmente apre gli occhi: “A poco a poco ha iniziato ad ingrassare, è stata una bella sorpresa vedere che aveva un occhio blu e un occhio giallo, i suoi peli ricominciarono a crescere”.

Il gatto sta amando la sua nuova vita e non ne ha mai abbastanza dell’amore. Cotton non vede l’ora di trovare un posto che possa definitivamente definire casa sua. Intanto però si è affezionato a Carmen: “Mi segue tutto il giorno: se vado in camera mia e chiudo la porta, piange finché non torno e lui può vedermi, lo stesso se vado in bagno”. Il micio non è ancora in perfetta forma: “Ha continuato ad avere alcune eruzioni cutanee sulla fronte e sulla parte inferiore delle orecchie, di solito migliora dopo alcune cure”. Carmen ha ammesso che al momento non sa se avrà il coraggio di affidare Cotton a un’altra famiglia.

Cotton oggi

GM