Home Video Abusato e seviziato, il cane è morto ma ha avuto giustizia

Abusato e seviziato, il cane è morto ma ha avuto giustizia

CONDIVIDI

cane38

Una orribile notizia in arrivo da Singapore sta facendo il giro del mondo in questi giorni. Un uomo di settantatré anni è stato multato per dieci mila dollari e tre mesi di carcere per aver abusato della sua cagna. Il povero animaletto era ormai ridotto in pelle e ossa e poco dopo il suo ricovero in una struttura veterinaria è morto. La causa della morte pare sia stata proprio il malfunzionamento da parte di alcuni organi interni a causa dei calci e delle sevizie subite dal povero animale. L’anziano businessman aveva deciso di adottarla perchè, essendo solo, sentiva il bisogno di qualcuno che gli tenesse compagnia, o almeno questo è quello che ha dichiarato al momento dell’adozione. I volontari del soccorso animali si erano fidati delle parole di un anziano apparentemente così bisognoso di compagnia e di affetto. Ora per l’uomo però non c’è più via di fuga, dovrà pagare una multa salata e scontare tre mesi di reclusione. Ecco le immagini di un telegiornale locale: