Home Video Aggredito da due cani, poi abbandonato dai padroni

Aggredito da due cani, poi abbandonato dai padroni

CONDIVIDI

SNUGGLES

E’ stato chiamato Mr Coccole, ovvero Mr Snuggles, un cagnolino di piccola taglia scampato alla morte. A metà gennaio di quest’anno, due agenti della polizia, durante una pattugliamento, hanno assistito all’aggressione di due cani di taglia grande che si stavano accanendo contro un cagnolino. L’intervento dei due poliziotti è stato immediato e gli agenti si sono messi in contatto con il servizio veterinario del Canile di SanJosé provvedendo a traferire d’urgenza il piccolo animale presso la struttura.

Fin dai primi accertamenti le condizioni di Mr Snuggles sembravano alquanto disperate. Il cane presentava la lacerazione dei muscoli addominali, la lesione di un canino, gravi contusioni sulla parte sinistra del corpo con la zampa posteriore semi paralizzata. L’animale è stato subito sottoposto ad un primo trattamento di antibiotici per contenere possibili infezioni nelle ferite provocate dai morsi.

Nel frattempo, gli agenti e gli addetti del canile hanno cercato di rintracciare il proprietario del cane che era munito di microchip. Dopo diversi tentativi, il proprietario è stato raggiunto telefonicamente ma purtroppo, non era in grado di sostenere le spese veterinarie e ha pertanto dato il proprio consenso a che il cane fosse sottoposto ad eutanasia, di fatto, abbandonandolo al canile.

Nonostante tutto, i veterinari, all’indomani avevano deciso di sottoporre Mr. Snuggles ad un intervento chirurgico esplorativo per verificare l’entità e la vastità delle ferite interne. Di fatto, durante l’operazione i veterinari hanno accertato che vi erano possibilità di salvare il cane, intervenendo sulle brutte lacerazioni dell’addome e all’intestino. Nei giorni seguenti, Mr Snuggles ha mostrato un gran coraggio, migliorando giorno dopo giorno, fino a quando una mattina, un addetto del canile, lo ha trovato in piedi sulle sue quattro zampe.

Per poterlo salvare del tutto in quanto nei canili municipali dopo un determinato periodo, i cani che nessuno adotta vengono sottoposti ad eutanasia, Mr. Snuggles a fine gennaio è stato trasferito presso un rifugio “no kill”, il Wonder Dog Rescue  per completare la degenza del cane e avere la possibilità di trovare una nuova casa. A fine febbraio, la bella notizia, diffusa dal rifugio: “Mr Snuggles nella sua nuova casa, con due Carlini e un piccolo Boston, con handicap. E’ stato accettato quasi subito dai suoi nuovi amici. La sua attività preferita è dormire sul divano accanto al compagno umano. Ha scoperto i giochi, ama camminare, guardare fuori dal finestrino dell’automobile. Non ha problemi nel saltare sul letto e sul divano e ha un carattere allegro”.