Home Video Il cane cade nel torrente ghiacciato, lo salvano i pompieri – VIDEO

Il cane cade nel torrente ghiacciato, lo salvano i pompieri – VIDEO

CONDIVIDI
(screenshot video)

#soccorsiquotidiani, questo l’hashtag con cui i vigili del fuoco mettono in evidenza i salvataggi che compiono ogni giorno, soprattutto di animali in difficoltà. Qualche settimana fa, con questo hashtag, hanno annunciato il salvataggio di un pastore tedesco, finito nel fiume Dese a Scorze, in provincia di Venezia. Appena qualche giorno prima nei pressi di Terni, un cane è caduto da un dirupo durante una battuta di caccia.

Ma di questo tipo di interventi è piena la Rete, che spesso ne dà testimonianza con video immediatamente virali. Sempre qualche settimana fa, ad esempio, hanno fatto il giro del web le immagini dell’incredibile salvataggio di un pastore tedesco dal nome Amur. E’ avvenuto a Leopoli, uno dei maggiori centri culturali dell’Ucraina. Amur era rimasto incastrato nel suo bugigattolo, sotto il tronco di un’enorme quercia, nel corso di una violentissima tempesta.

La disavventura di un povero cane

Ora una vicenda simile arriva dal Canada, dove le temperature sono tutt’altro che miti in questo periodo. Il capo dei vigili del fuoco di Swift Current, Denis Pilon, ha pubblicato su Facebook questa settimana un video. Le immagini mostrano l’intervento di salvataggio di un cane caduto nel torrente ghiacciato. Secondo Pilon, il video dovrebbe servire come avvertimento ai residenti del Saskatchewan di stare lontano dal ghiaccio. Il monito è quello di tenere lontani dal pericolo anche i loro animali domestici.

Secondo Pilon, i proprietari dell’animale domestico avevano permesso al cane di andare al guinzaglio vicino al torrente locale. Il cane si avventurò presto sul ghiaccio e cadde dentro. Scrive il capo dei pompieri: “L’azione rapida dopo la chiamata ai vigili del fuoco ha aiutato a salvare il loro animale domestico. Tieni i tuoi animali domestici e i bambini lontani dal torrente. Il ghiaccio è sottile e non è sicuro”. Il video con il monito sono stati visualizzati in poche ore da oltre 150mila persone.  Centinaia sono state le condivisioni.

Secondo il governo del Saskatchewan, il ghiaccio non si congela con uno spessore uniforme e la sua forza può variare in base all’area. Si suggerisce di misurare il ghiaccio prima di percorrerlo. In sostanza, per camminarci sopra deve avere uno spesso di dieci centimetri. Poi servono 20 centimetri per guidare una motoslitta o 30 centimetri per guidare un’automobile o un furgone leggero. Il ghiaccio troppo fangoso o ricongelato va invece assolutamente evitato.

GUARDA VIDEO

GM