Home Video Cane salvato dopo undici giorni di prigionia in un pozzo – VIDEO

Cane salvato dopo undici giorni di prigionia in un pozzo – VIDEO

CONDIVIDI
Foto – Facebook

Un povero cane caduto in un pozzo profondo ben 60 metri è stato salvato dopo ore di lavoro incessante da parte di tantissime persone mobilitate per tirarlo fuori da quella trappola da incubo. La cosa incredibile è che il quattrozampe, dell’età di solamente qualche anno, è rimasto laggiù per oltre una settimana. Il fatto è accaduto nella località di Beykoz, in Turchia, e si ignorano le cause sul come l’animale sia finito nel pozzo.

Il cucciolo è stato individuato dai residenti a causa dei suoi guaiti di paura, dovuti anche agli stenti. La cavità poi era del tutto particolare, con un ingresso del diametro di soli 30 cm che poi andava ad allargarsi man mano. La prima cosa che i soccorritori hanno fatto è stata montare una tenda per creare un riparo provvisorio alla bocca del pozzo contro la pioggia, cosa che avrebbe complicato di molto le operazioni di estrazione e recupero del cane.

In più ci si è avvalso dell’ausilio di una telecamera, introdotta nel pozzo per monitorare la situazione riguardo alle condizioni di salute del cane e studiare l’ambiente. Alla fine il cucciolo sta bene, anche se quando ha riguadagnato la libertà versava in una situazione di evidente spavento. Subito gli sono stati dati cibo ed acqua, dopo undici giorni nei quali lo sfortunato essere non aveva avuto niente di cui sfamarsi.

Nel frattempo la storia aveva fatto il giro del Paese, tanto che se ne è parlato sui social network e sui media locali. Anche il ministro dell’Energia turco, Berat Albayrak, è intervenuto in prima persona sollecitando l’intervento di una società mineraria di proprietà statale. Utilizzando una corda dalla considerevole lunghezza, si è giunti al cane, che è stato imbrigliato e sollevato all’esterno, per poi essere sottoposto ad una immediata visita veterinaria.

Al cane, chiamato ‘Kuyu’ (“Buono”), è stata riscontrata soltanto una debolezza per la mancanza di nutrimento degli ultimi giorni. Adesso vive nella caserma dei vigili del fuoco di Beykoz, che hanno deciso di adottarlo. Tutt’altra sorte ha avuto un altro cucciolone, la cui storia vi farà commuovere.