Home Video Colpisce ripetutamente con un coltello un cane dietro ad un cancello

Colpisce ripetutamente con un coltello un cane dietro ad un cancello

CONDIVIDI
@screen shot video
@screen shot video

Un caso di crudeltà nei confronti degli animali, registrato a Houston, negli Stati Uniti. Le telecamere di sorveglianza di un’abitazione lo scorso 10 ottobre hanno ripreso un fatto alquanto raccapricciante: due cani in un cortile stanno abbaiando ad un passante dall’altra parte di un cancello di ferro. L’uomo, piuttosto giovane, si avvicina e sembra iniziare a colpire uno dei due esemplari con un fendente.

La polizia locale ha diramato il video, diffuso sui social dalla proprietaria dei cani, chiedendo a chiunque informazioni sull’individuo responsabile di atti di crudeltà.

L’uomo dopo aver colpito ripetutamente gli animali, sembra allontanarsi e da un altro punto di vista si vede che poi ci ripensa e torna sui suoi passi in direzione dell’inferriata dietro la quale ci sono i due cani.

Forse in preda dell’alcool o di qualche sostanza allucinogena, il giovane uomo si è accanito contro i due cani, infastidito dai loro abbai. Una sorta di piccola vendetta che potrebbe costargli cara, almeno si spera.
La padrone dei due cani, incrociati con dei Rotweiller, Veronica Castro ha raccontato di aver ritrovato il suo cane di nome Chaz con dei tagli sul muso: “E’ terrificante. Se quest’uomo è capace di fare una cosa del genere ad un cane che vuole solo difendere la sua casa, chissà cosa potrebbe fare d’altro”, ha dichiarato la donna alla mittente locale KRIV-TV, spiegando di aver adottato Chaz tre anni fa in un rifugio e che dal giorno dell’aggressione, il cane ha una tosse cronica e teme le persone. “Adesso voglio solo giustizia e proteggere i miei cani”, ha poi concluso la Castro, fornendo una copia alla polizia di Houston, dopo aver presentato una denuncia.

Per dare sostegno alla donna, l’organizzazione animalista Peta ha messo una taglia, offrendo 5mila dollari a chi darà informazioni valide per rintracciare e individuare l’uomo nel video.