Home Video Il portiere prova a “parare” l’invasione, ma il cane lo dribbla –...

Il portiere prova a “parare” l’invasione, ma il cane lo dribbla – VIDEO

0
CONDIVIDI
Filip Gacevski
(ROBERT ATANASOVSKI/AFP/Getty Images)

Filip Gacevski, portiere macedone di 27 anni, è divenuto involontariamente il simbolo dell’ultima giornata del primo turno di Europa League. La partita tra Vardar e Rosenborg (1-1 il risultato finale), giocata ieri, è stata interrotta dall’entrata sul terreno di un cane. Dopo pochi secondi sul prato, l’animale è poi scappato, un po’ spaventato. La partita aveva perso di interesse perché entrambe le squadre erano già aritmeticamente eliminate.

Tuttavia, una scena meritava un po’ di attenzione. Nel mezzo della partita, quando il Vardar stava per battere una punizione, un cane entrò nel prato e corse nel cerchio di centrocampo, causando l’interruzione del gioco. A quel punto entra in scena Filip Gacevski. Il portiere, infatti, si è avvicinato all’animale, che è si è messo di schiena per farsi fare delle carezze, sotto l’ovazione del pubblico. Filip Gacevski ha provato a prenderlo in braccio, ma il cane è scappato via. A lungo, anche alcuni steward hanno provato a bloccare l’animale, che è poi andato via da solo. Il tutto mentre i tifosi guardavano divertiti.

GUARDA VIDEO

Le invasioni di campo non sono fenomeni unici

Le invasioni di campo non sono certo fenomeni unici. L’ultima era avvenuta un mese fa durante una partita di campionato di calcio tra le squadre Central Córdoba Santiago e Sportivo Las Parejas (Federal A), in Argentina. Un simpatico meticcio si è lanciato tra i giocatore, inseguendo la palla che riesce a prendere, facendo uno sgambetto da dietro ad un calciatore. Purtroppo, come hanno fatto ben notare i commentatori sportivi, il cane ha eseguito un fallo che gli è valsa l’espulsione.

Un mese prima, un’altra invasione era avvenuta allo stadio DY Patil di Navi Mumbai. Il cane si è messo a correre intorno al terreno di gioco. Le autorità hanno cercato di catturarlo ma si è rivelato essere più veloce e inafferrabile di qualsiasi giocatore sul campo. Il cane ha ingannato molti addetti grazie a movimenti davvero rapidi. I giocatori stavano guardando in completo stupore quanto avveniva. Lo “show” è durato alcuni minuti.

Non è ovviamente la prima volta che accade. In Brasile, durante la partita di Serie B, il 23 agosto 2016, tra Goias e Brasil de Pelotas, un cane è riuscito ad eludere la sorveglianza, invadendo il campo e mettendosi ad inseguire un giocatore. Un caso simile era avvenuto qualche mese prima durante una partita del Campionato “Copa Libertadores” in Venezuela, tra il Deportivo Tàchira e la squadra Pumas. Stavolta però il cane ha avuto un atteggiamento diverso.

GM