Home Video Il gatto deve fare i bisogni e si nasconde tra lo zucchero...

Il gatto deve fare i bisogni e si nasconde tra lo zucchero – VIDEO

CONDIVIDI
(ritaglio video)

Sta diventando virale un video proposto in Rete che mostra un gatto mentre si muove all’interno di un supermercato che si trova a Kiev, la capitale dell’Ucraina. Il simpatico micio viene filmato e immortalato mentre girovaga nel comparto dello zucchero. Ci vuole davvero poco a capire che il gatto sta cercando il posto ideale dove fare i propri bisogni e sembra davvero averlo trovato in quello specifico comparto. Resta però da chiarire come abbia fatto il gatto a intrufolarsi nel supermercato e soprattutto di chi sia la colpa di quegli scomparti aperti e privi di ogni forma di protezione. Insomma, il gatto non avrebbe trovato alcun ostacolo e ora il direttore dell’esercizio commerciale vuole capire come sia stato possibile. Proprio per tale ragione ha aperto un’indagine interna.

Come si abitua un gatto alla lettiera

Ma come fa un gatto ad “abituarsi” alla propria lettiera? Persistono delle difficoltà concrete nell’educare il gatto a fare i bisogni nei posti giusti. La prima cosa da fare è quella di comprare una semplice lettiera di qualsiasi colore. L’importante che sia di plastica e potremo sceglierla se aperta o chiusa. Poi va scelta la sabbiolina, in base a quelle che sono le esigenze domestiche. In ogni caso, non si tratta di procedimenti semplici e a volte ci vuole molta pazienza. Per tale ragione, il mese scorso, vi abbiamo proposto una guida.

Come possiamo educare il nostro gattino?

I comportamenti del gatto sono però davvero vari e molto spesso è difficile capire come comportarsi nelle più svariate situazioni. Anche per queste evenienze vi avevano proposto una scheda che parte dalla nascita del micio e si sviluppa soprattutto in quelli che sono i comportamenti dei primi mesi di vita. Innanzitutto, dobbiamo lasciare che il gattino passi le sue prime otto settimane in compagnia della madre e dei fratelli.

I gattini dopo lo svezzamento hanno un mese per imparare a mangiare i cibi solidi e secchi. Se invece possediamo una gatta che partorisce in casa potremmo aiutare la madre nello svezzamento. Quando adottiamo  un gattino dovremmo sempre sapere se è stato svezzato dalla mamma oppure se è stato preso da una cucciolata, o trovato per strada e quindi svezzato in casa.

GUARDA VIDEO

GM