Home Video Interprete in Harry Potter sopravvive ad incidente mortale: l’abbraccio che commuove

Interprete in Harry Potter sopravvive ad incidente mortale: l’abbraccio che commuove

CONDIVIDI

Se l’è vista brutta Jim Tavaré, attore che nella saga di Harry Poter interpreta “Tom in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban”. L’attore inglese è anche un musicista noto che nel 2004, ha preso parte al tour che Michael Bublé nel Regno Unito.
Nel mese di marzo, Tavaré è sopravvissuto per miracolo dopo un incidente in automobile, per cui ha passato diversi giorni terapia intensiva. L’interprete ha riportato delle fratture a quindici costole, ad una gamba e alle vertebre cervicali nonché un polmone perforato.

A fine aprile Tavaré è stato fortunatamente dimesso e ha iniziato la terapia riabilitativa e motoria. Tuttavia, durante la sua permanenza in ospedale, la moglie Laura, per risollevare l’umore del compagno, ha deciso di di portargli il loro cane di nome Kippy: l’incontro tra Jim e Kippy è avvenuto lo scorso marzo e solo adesso, si sta diffondendo in rete. Un incontro, come sempre commovente e nel filmato possiamo notare l’attesa di Jim che scende in ascensore con un infermiere che lo accompagna. Dal video si vede chiaramente l’emozione di Tavaré fino a quando finalmente arriva all’esterno dell’ingresso dell’ospedale dove ad attenderlo vi erano Laura con Kippy.

Il cagnolino di piccola taglia inizialmente si lancia ai piedi del padrone sulla sedia a rotelle ma dopo qualche esitazione che tradisce un po’ di confusione, Kippy si trattiene un po’ come se volesse dire “perché sei sparito?” per poi saltare definitivamente tra le braccia di Tavaré lasciandosi andare alle effusioni.
Immagini che ricordano un altro video, recentemente pubblicato in rete e diventato virale in tutto il mondo, di un cane che dopo diverse settimane sembra non riconoscere il padrone che ha perso una ventina di chili quando esce dall’ospedale.
Ma non appena questi fedeli compagni riconoscono il loro amato proprietario, la gioia che esprimono è inarrestabile.