Home Video La memoria dei cani abbandonati: lo spot poetico di un giovane cineasta

La memoria dei cani abbandonati: lo spot poetico di un giovane cineasta

CONDIVIDI

abbandono cani cina

Quando la poesia incontra la sofferenza, quella dei più fedeli compagni dell’uomo abbandonati per le strade delle grandi città. Si tratta di uno spot realizzato da un giovane cineasta francese di nome Robin Mahieux, che durante una sua permanenza a Shanghai è stato colpito dal contrasto della grande città con i suoi grattacieli, la vita frenetica delle milioni di persone che affollano ogni giorno le strade e la condizione di un branco di cani randagi che ai margini delle città, lottano per la sopravvivenza in mezzo alla spazzatura e in quartieri degradati.

“Nel bel mezzo di quel deserto di rovine, ho scoperto la vita: i cani randagi che cercavano tra i rifiuti del cibo per nutrirsi”, commenta Mahieux.

“Avrei voluto sapere come erano arrivati in quel luogo o se erano nati in quel posto, se in passato avessero avuto amore oppure se erano stati abbandonati. Sapevo che non avrei mai avuto una risposta, ecco perché ho cercato d’immaginare un loro ricordo, di una vita passata. In questo modo ho voluto sensibilizzare le persone, pensando al ricordo che quei cani potessero avere del loro padrone”.

Il video dal titolo “Memoria” intende ricordare come nonostante si provi a cancellare dalla memoria il ricordo dell’animale abbandonato, lui, non si scorderà mai del suo padrone…”

“Sono disgustato dal vedere che l’uomo sta prendendo sempre più posto in questo pianeta e che gli animali vengono circoscritti in delle aree sempre più ristrette e vedere che molti animali sono abbandonati, maltrattati, uccisi o cacciati o utilizzati come degli oggetti. E’ tempo di cambiare”, ha poi aggiunto il cineasta.

Profilo di Mahiuex clicca qui