Home Video Non mi lasciare: come cambia in 23 secondi un cane abbandonato in...

Non mi lasciare: come cambia in 23 secondi un cane abbandonato in un rifugio

CONDIVIDI

abband

Un video denuncia con il quale un’associazione ha voluto mostrare come cambia un cane che viene abbandonato in un rifugio. Recentemente una fotografia, diventata virale, raccontava l’orrore vissuto di un amico a 4zampe che nel giro di pochi secondi, vede la sua vita cambiare totalmente: dalla confortevole cuccia con gli affetti domestici, alle sbarre gelide di un canile pieno di sofferenza.

Ecco un’altra testimonianza, ancor più esplicita del significato dell’abbandono, di quello che provano i nostri compagni pelosi nell’essere lasciati soli, nell’essere divisi dal loro amico umano, al quale avevo dato tutto il loro affetto. Sono sufficienti 23 secondi per raccontare l’afflizione, la sofferenza e il dolore nello sguardo di queste piccole creature tradite dalla persona che avrebbe dovuto difenderle.

Nel video si vede l’arrivo di Dutches al canile: un cane di casa come tanti, in salute, energico, scodinzolante, pronto a tutto per il padrone. Quello sguardo fiducioso, tranquillo e allegro si adombra lentamente quando vede allontanarsi il padrone e mano a mano che passano i giorni, durante i quali il suo amico non è più tornato, la speranza svanisce del tutto così come l’allegria dal suo sguardo. A distanza di cento giorni, Dutches è un cane svuotato della sua energia, gli occhi sono spenti e passa le sue giornate sdraiato, sconfortato e deluso.

Nel messaggio finale appare una scritta: “Dutches merita di meglio”. Di questo ne siamo certi.