Home Video Nota che il bambino è scoperto: la tenera reazione del cane

Nota che il bambino è scoperto: la tenera reazione del cane

CONDIVIDI

I cani con i bambini possono stabilire un rapporto davvero meraviglioso, arrivando a diventare dei veri e propri angeli custodi. Non solo la presenza di un animale in casa per i neonati è benefica ma il legame che si viene a creare riempie sicuramente di magia il quotidiano di una famiglia. Troppo spesso, infatti, di fronte alle difficoltà quotidiane, le persone tendono a dimenticare le piccole emozioni e raramente si soffermano a guardare quello che accade attorno a loro. Ma quando si è in presenza di un bambino e di un cane è quasi impossibile restare indifferenti.

E’ quanto dimostra questo video, pubblicato su youtube, con protagonista un simpatico yorkshire di nome Misty. Il cane è vicino ad un neonato e ad un tratto si accorge che il bambino ha una gamba scoperta. Il piccolo Misty interviene immediatamente e provvede con il muso a spingere la copertina in pile per coprire il bambino. Nel filmato si vede la delicatezza con la quale questo adorabile esemplare si adopera per il neonato, stando attento a non svegliarlo. Solo quando la gamba del bambino è coperta allora Misty si sente apposto con la propria coscienza e si allontana, soddisfatto.

La scena è stata ripresa dai genitori del bambino, incantati dal comportamento del cane e dalla gentilezza che ha nei riguardi del neonato. Immagini davvero tenere che mostrano tutta la delicatezza dei nostri compagni a 4zampe e la loro sensibilità. Misty è rimasto al fianco del neonato fino a quando non ha visto che la sua gamba era coperta. Solo dopo aver terminato la sua impresa si allontana dalla culla. Difficile pensare ad altro e negare che l’intento del cane non fosse quello di coprire il bambino.

Al di là del rapporto che si può creare di affetto e di amore tra un bambino e un animale domestico, nello specifico del cane, una recente ricerca ha dimostrato che la sua presenza in una casa con un neonato, contribuisce a ridurre i rischi di asma e di obesità nei bambini.  

 

C.D.