Home Video Pitbull ridotta pelle e ossa, ancora emergenza a Palermo

Pitbull ridotta pelle e ossa, ancora emergenza a Palermo

CONDIVIDI

cane69

A Palermo una femmina di Pitbull è stata ritrovata rinchiusa in una stanza fetida a patire la fame. I volontari per salvarla hanno dovuto distruggere la porta della stanza e quando sono entrati hanno trovato escrementi sparsi ovunque e, in un angolo, la Pitbull ridotta allo stremo dalla fame. La veterinaria che l’ha visitata ha riscontrato forti debilitazioni su di lei e Alessandra Musso, responsabile cittadina della LIDA ha fatto sapere che ci sono moltissimi Pitbull a Palermo che sono tenuti nelle stesse condizioni. Questa situazione spesso è collegata a quella dei combattimenti clandestini che proprio nella città siciliana hanno un maggiore riscontro. Ragion per cui si è potuto, o dovuto, parlare di una vera e propria ‘emergenza Pitbull’, di cui si occupa da tempo l’attivista Salvatore Libero Barone. A Palermo la LIDA sta lottando per porre fine a questo tipo di randagismo che è sicuramente più delicato di qualunque altro, dato che riguarda cani che richiedono attenzioni molto particolari e che spesso hanno un passato difficile. Anche stavolta è stato solo messo un rattoppo alla situazione e la Pitbull ritrovata è accudita dai volontari. Ecco il video del suo salvataggio: