Home Video Quelle piccole anime erranti che chiedono solo amore

Quelle piccole anime erranti che chiedono solo amore

CONDIVIDI
contenuto 100% originale
@screen shot video

Per molti è solo un cane, uno dei tanti randagi che vivono nell’indifferenza di molte persone. Un cane che come un fantasma si aggira per le strade in cerca di cibo e di sopravvivere alla giornata. Esemplare abbandonati oppure cucciolate di randagi che non hanno avuto altre scelte.

Come sempre, c’è chi non ha il coraggio di lasciarli soli, di girare lo sguardo dall’altra parte. I volontari di Hope for Paws, l’associazione che opera in California, dopo una segnalazione sono di nuovo tornati in campo per aiutare un cagnolino, un meticcio tutto bianco, di taglia medio piccola, che rischiava ogni giorni di restare investito.

Il video del salvataggio è davvero commovente e racconta le difficoltà nell’approcciare un cane terrorizzato dopo un abbandono. Un animale che ha perso la fiducia nelle persone e che dopo gli affetti ha solo conosciuto l’orrore di trovarsi da solo, per strada in un contesto ostile. Per istinto di sopravvivenza, questi adorabili compagni a 4zampe cercano in tutti i modi di ambientarsi. Ma spesso, la città come anche la campagna sono piene d’insidie per queste creature.

Nel filmato si vede chiaramente le dinamiche che scaturiscono nel cercar di recuperare questo dolce meticcio: diffidenza, timore, fuga. Con tanta pazienza i volontari hanno provato a conquistare la fiducia dell’animale. Inizialmente hanno tentato di prenderlo con una “gabbia trappola” ma senza successo. Ore di appostamento, di approcci e di tentativi; momenti di tensione e la paura di “non potercela fare” o che il povero meticcio finisca sotto ad un’automobile. Per fortuna, alla fine, i volontari sono riusciti ad attirare l’attenzione del cane, affamato, con dei bocconcini prelibati. Piano piano, il cane si è avvicinato al cibo e con grande rapidità, una delle volontarie riesce a prenderlo con il laccio e a bloccarlo.

Per l’animale è l’inizio di un incubo. Una situazione stressante nella quale si sente in trappola. Ma quello che non sa ancora è che da quel momento in poi non si dovrà più preoccupare di nulla e che presto, sarà trasferito in un luogo lontano dai pericoli, al caldo, circondato dagli affetti dei volontari.

E’ davvero commovente pensare che quella piccola creatura da quell’istante è salva. Le immagini finali ci mostrano come ancora terrorizzato il meticcio lentamente si abbandona a quelle persone che lo hanno tolto dalla strada. Ancora diffidente, trema dalla paura perché non capisce cosa sta succedendo.

Un cane si abbandona alle persone, è come un bambino che necessita cure costanti. C’è una differenza sostanziale: il cane non ama a priori anche se maltrattato, un cane non ha altre scelte, perché dipende in tutto e per tutto dalle persone che spesso, vigliaccamente, approfittano di questo potere, sottomettendoli.

Il messaggio di questo salvataggio cela forse il significato dell’amore che risiede nello scambio e non nella dominazione.

C.D.