Home Video Traslocano e lasciano l’anziano cane nel cortile dell’abitazione: lui aspetta per un...

Traslocano e lasciano l’anziano cane nel cortile dell’abitazione: lui aspetta per un anno

CONDIVIDI
contenuto 100% originale
@screen shot video

Era anziano e nonostante tutto, l’hanno abbandonato nel cortile di casa, dopo un trasloco. Sono storie all’ordine del giorno alle quali è difficile trovare delle risposte fintanto le persone non diventeranno più consapevoli e responsabili delle loro azioni.  Creature innocenti, abituate ad essere protette che non sanno come sopravvivere al di fuori delle quattro mura domestiche e che dal giorno all’indomani vengono lasciate per strada, da sole.
Siamo in California, dove opera la nota associazione Hope  for Paws chiamata ancora una volta ad intervenire per il recupero di un esemplare che aveva decisamente bisogno di aiuto. Alcuni vicini di casa, in un quartiere residenziale, hanno chiamato l’associazione per segnalare la presenza di un anziano meticcio, lasciato dai proprietari dopo un trasloco. Il cane era rimasto nel suo cortile ad aspettarli, sopravvivendo per oltre un anno. Tuttavia, le sue condizioni stavano peggiorando giorno dopo giorno.

Sul posto sono giunti i volontari che hanno cercato di recuperarlo. Il cane era evidentemente spaventato alla vista di quegli estranei. Nonostante la fame, anche quando i volontari hanno lanciato della carne in sua direzione, il randagio è scappato via, cercando di allontanarsi da loro. Come sempre, in questi casi, i cani hanno un intuito che li guida e riescono a percepire di chi si possono fidare. Così è stato per questo anziano meticcio che nonostante la paura, è rimasto in prossimità dei volontari, mantenendo una distanza di sicurezza ma incuriosito e in parte attratto dal cibo che gli era stato portato. La diffidenza era tanta e così, la meticcia tenta di scappare fino  quando, dopo diversi approcci, lo staff di Hope for paws per contenere il pericolo di una fuga per strada, riesce a prevenire il tragitto del cane nella sua fuga e ad acchiapparlo con il laccio.

Fortunatamente, l’esemplare era troppo anziano per dimenarsi e quando si è sentito legato non ha opposto troppa resistenza. Il cane è stato messo in un trasportino e trasferito presso il rifugio dell’associazione per le cure necessarie in quanto sono stati riscontrati anche dei piccoli tumori benigni nella parte posteriore del corpo. Dalle lastre effettuate durante i controlli è anche emerso che nell’intestino e nello stomaco di questo povero animali vi erano molti sassolini. Ovvero, per sopravvivere, morendo di fame, il cane aveva preso a mangiare i sassi. Un’immagine davvero agghiacciante. Per questo la hope for paws ha voluto ricordare che un cane cresciuto in una casa, difficilmente potrà sopravvivere da solo per strada. Sarà incapace di procurarsi del cibo. Questo anziano meticcio è riuscito a vivere per miracolo nel suo cortile.

Sono state sufficienti un po’ di attenzioni e qualche carezze, per trasformare lo sguardo di quell’anziano meticcio e riportare nei suoi occhi un po’ di gioia.

C.D.