Amorequattrozampe

Da quando si è trasferito nella nuova casa, lecca tutte le porte, anche le ante degli armadi

martedì, 22 agosto 2017

contenuto 100% originale

Una storia alquanto insolita raccontata dal proprietario di un simpatico Golden Retriever al centro di uno scatto condiviso sulla piattaforma Tumbler che ha conquistato la rete e riportato da boredpanda.

Nell’immagine si vede chiaramente l’esemplare immortalato mentre lecca l’anta di un armadio. Nel commento il proprietario ha raccontato che il golden ha questo comportamento alquanto bizzarro da quando si è trasferito con la famiglia in un’altra casa. Lecca qualsiasi porta che sia quella del bagno, della camera o della cucina.

Il padrone ricorda che in realtà questo adorabile cane, nella sua vecchia abitazione aveva imparato a piantarsi di fronte la porta d’ingresso della casa quando aveva bisogno di uscire: “Nella sua testa aveva abbinato il fatto di uscire mettendosi di fronte alla porta e leccarla”, scrive il padrone. Un’abitudine che il cane aveva ormai da anni.

Tuttavia, quando ha cambiato casa, il cane, evidentemente disorientato nella nuova abitazione, non sapeva più quale fosse la porta d’ingresso. E così, il povero golden ha iniziato a piantarsi davanti a qualsiasi porta della casa, leccandola, quando voleva uscire.

Nonostante siano passati diversi mesi a quanto pare il cane ancora non ha imparato ad orientarsi e soprattutto non riesce ancora a capire quale sia la porta d’ingresso per uscire. Eppure, sottolinea il padrone, nell’arco della giornata, il cane entra ed esce diverse volte.

Fatto sta, quando arriva l’impellente bisogno di fare la passeggiata, il dolce golden retriever si piantono di fronte a qualsiasi porta.

Comportamenti anomali dei cani

Per i padroni l’affare si complica un pochino in quanto non sanno mai se il cane sia dall’altra parte della casa a leccare la porta di una stanza per uscire: “E’ forse il cane più stupido che abbia mai visto nella mia vita eppure non potrei amarlo di più. E’ assolutamente perfetto”.

Insomma, niente paura, non si tratta di uno dei quei comportamenti anomali che potrebbero far pensare ad una patologia.

Questo povero cucciolo è solo piuttosto perturbato e per lui “una porta” vale l’altra per farsi capire. Un esempio che ci dimostra quanto i nostri amati compagni a 4zampe siano sensibili ai cambiamenti.
C.D.

 


Commenti