Home Curiosita Animali domestici vietati in Italia: quali sono e perché

Animali domestici vietati in Italia: quali sono e perché

Non possiamo averli tutti! Ecco quali sono gli animali domestici vietati in Italia e perché non si possono tenere.

Animali domestici vietati in Italia
(Foto Pixabay)

Vi piacerebbe avere una casa piena di animali a quattro (più o meno) zampe? Purtroppo il nostro sogno di costruire un mondo domestico ricco di queste creature deve necessariamente svanire, poiché ci sono diversi animali domestici vietati in Italia. Ma quali sono i criteri in base ai quali alcuni di essi non possono essere detenuti in casa? Tutto ciò che dovremmo sapere sull’argomento.

La Legge che regola la detenzione di animali in casa

Il problema di poter detenere animali ‘non comuni’ in casa è stato regolamentato da un provvedimento legale. Quindi, a meno che non si tratti di cani, gatti, uccellini o pesci, meglio dare un’occhiata, perché magari quello che vorremmo non è consentito dalla Legge italiana.

Animali domestici vietati in Italia
(Foto Pixabay)

L’articolo 1138 del C.C., che regola il vivere in condominio, non vieta la detenzione di animali domestici; è la Legge 150 del 1992 a vietare la commercializzazione e la detenzione di esemplari vivi, che possono costituire pericolo per la salute e l’incolumità pubblica.

Il Dm del 26/4/2001 invece vieta la detenzione di animali potenzialmente pericolosi, tra cui: scimmie, topi, pantere, tigri, leoni e vipere.

Cosa rischia chi detiene comunque uno di questi animali in casa? C’è l’arresto da tre a 12 mesi e una multa da 7.747 a 103.291 euro. Come si ottiene l’autorizzazione alla detenzione di questi animali? Solo se in possesso di adeguate strutture di custodia per gli stessi.

Potrebbe interessarti anche: Ecco cosa rischia chi detiene animali vietati

Animali domestici vietati in Italia: quali sono

Non pensiamo solo a specie esotiche o esemplari rarissimi: tra gli animali vietati in Italia possono esserci anche animali selvatici o autoctoni. Ma quali sono?

Animali domestici vietati in Italia
(Foto Pixabay)
  • Tigri.
  • leoni,
  • daini,
  • scimmie,
  • oranghi,
  • scimpanzé,
  • gorilla,
  • panda,
  • lontre,
  • lemuri,
  • rinoceronti,
  • iene,
  • varani,
  • alligatori,
  • orsi,
  • vipere,
  • falchi,
  • tartarughe aliene,
  • pitone reticolato;
  • anaconda;
  • mocassini;
  • cobra;
  • mamba;
  • serpente corallo;
  • vipera;
  • serpente a sonagli;
  • riccio europeo,
  • cinghiali,
  • elefanti,
  • cervi.

Potrebbe interessarti anche: Quali sono i reati contro gli animali: tutte le norme del codice penale che li tutelano

Animali domestici vietati in Italia: perché non possiamo tenerli

A prescindere dal tipo di spazio a disposizione che si dovrebbe avere per tenere in casa un elefante o un alligatore, le specie che non possono essere detenute lo sono perché: in via di estinzione, pericolose per la salute dell’uomo o perché selvatici.

Animali domestici vietati in Italia
(Foto Pixabay)

Però non tutti gli animali esotici sono vietati dalla Legge: per alcuni basta essere in possesso di apposita certificazione della Asl della regione (infatti il regolamento varia di regione in regione).

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino