Home Non solo Cani e Gatti Come allontanare i pipistrelli: cosa è importante sapere

Come allontanare i pipistrelli: cosa è importante sapere

Come allontanare i pipistrelli dalla propria casa? Esistono dei metodi pratici e infallibili. Scopriamoli tutti qui nell’articolo.

Come allontanare i pipistrelli
(Foto Unsplash)

Tra gli animali che più spaventano noi umani, i pipistrelli sono i più misteriosi, incubo per la nostra mente. Soltanto il pensiero che questo mammifero possa entrare in casa ci fa venire la pelle d’oca. Allora, vediamo come allontanare i pipistrelli con dei metodi pratici ed efficaci per tutti.

Come allontanare i pipistrelli: i metodi migliori

Forse, la loro presenza in casa non è apprezzata da nessuno e sono, ancora oggi, considerati come animali oscuri e magici. Qualora trovaste un pipistrello appeso ad una finestra o al ramo dell’albero, ecco come potrete agire in totale sicurezza.

Come evitare i pipistrelli
(Foto Pixabay)

I famosi mammiferi volanti sono, da sempre, ritenuti animali dai poteri oscuri, figure quasi leggendarie entrate nell’immaginario collettivo come creature non proprio buone.

In realtà, i pipistrelli non sono molto pericolosi per noi esseri umani ma possono creare condizioni rischiose con il loro comportamento.

Le loro feci, ad esempio, trasmettono varie malattie e infezioni, tra cui la rabbia, anche agli animali domestici.

Trovare un pipistrello nella propria casa, quindi, non può fare certo piacere, considerando anche la forte miopia che lo spinge a muoversi ovunque, facendo grande rumore durante la notte.

Nonostante il loro aspetto tenebroso e i rischi per noi, i pipistrelli sono comunque esseri importanti nell’ecosistema ed alcune specie sono in pericolo di estinzione.

Per questi motivi, occorre conoscere i metodi giusti per allontanare i pipistrelli, senza creare danni a loro e all’ambiente.

Specie diverse di pipistrelli

Prima di provvedere ad eliminare la loro presenza, è bene sapere con quale specie di pipistrello si ha a che fare.

La cosa migliore da fare è consultarsi con un centro di protezione della propria città.

Molti esemplari, infatti, fanno rientro al nido per accudire i loro piccoli e, se moriranno, non potranno più prendersene cura.

Una volta riconosciuta la specie, si potrà attendere il momento giusto per procedere all’allontanamento, tranne quello essenziale dello svezzamento.

Come allontanare i pipistrelli: luci e naftalina

Essendo mammiferi notturni, sarebbe ideale installare delle illuminazioni forti nello spazio in cui vivono, quando si allontanano. La luce deve essere tale da dargli fastidio e spaventarli di notte.

Attenzione, però, a non lasciargli altro spazio libero nella zona in cui non ci sia luce, altrimenti diventerà il loro nuovo nido.

Un pipistrello può essere allontanato con un altro metodo molto utilizzato: la naftalina. L’odore dell’idrocarburo è talmente penetrante da risultare insopportabile per i mammiferi volanti.

L’uso della naftalina è consigliato quando il pipistrello è lontano dalla zona dove è stato individuato e va sparso in abbondanza.

Si tratta di una sostanza tossica, per cui deve essere utilizzata con attenzione, tramite mascherina, guanti e abiti usa e getta.

Potrebbe interessarti anche: Come far uscire un pipistrello da casa in 5 mosse senza fargli del male

Il mammifero volante in casa: cosa fare

Per impedire ai pipistrelli di entrare in casa propria, inoltre, è fondamentale agire in modo coscienzioso e prudente, per proteggere noi stessi e queste creature indesiderate. Leggiamo meglio più avanti.

Il pipistrello in casa
(Foto Pixabay)

Come abbiamo accennato in apertura di articolo, è bene sapere intervenire nei confronti dei pipistrelli, proprio per evitare di danneggiarli ed eliminarli.

Il nostro scopo, infatti, è quello di allontanarli, non di far loro del male. A causa del forte rumore in casa, è facile individuare lo spazio infestato, magari trovando accumuli di guano.

Capire la specie di appartenenza, osservandoli di notte, è altrettanto utile. Con l’aiuto dell’esperto, si può distinguere l’esemplare e provvedere a cacciarlo nel tempo giusto.

Se si tratta di pipistrelli piccoli, occorrerà attendere che crescano.

Bisogna intervenire soltanto quando si è certi che non siano presenti nel nido: osservare le loro abitudini per qualche giorno sarà di grande aiuto.

Rimozione e pulizia

Mentre i mammiferi volanti saranno lontani da casa, sarà necessario sigillare tutte le entrate, fessure o spiragli a rischio. Si possono usare vari materiali, tra cui argilla, gesso e cemento.

Occorrerà, infine, effettuare una pulizia profonda della zona infestata e della casa.

Eliminare attentamente residui di feci e disinfettare con candeggina, lavando ovunque e gettando via in borse ermetiche.

Anche per la pulizia profonda sarà utile farsi consigliare dall’esperto del settore.

I pipistrelli potranno essere rimossi e portati negli spazi specifici dai professionisti incaricati, qualora non ci si sentisse in grado di agire per conto proprio.