Home Non solo Cani e Gatti Come inserire il pesce nell’acquario: i vari consigli

Come inserire il pesce nell’acquario: i vari consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:47
CONDIVIDI

Introdurre un pesce in un acquario è un’operazione molto delicata. Vediamo insieme come inserire i pesci nell’acquario nel modo corretto.

come inserire i pesci nell acquario
(Foto Adobe Stock)

Una delle cause più comuni di morte dei pesciolini appena adottati, è l’inserimento sbagliato di questi ultimi nell’acquario. Infatti è molto importante in questo procedimento tenere presente alcuni particolari come per esempio gli sbalzi di temperatura che si presentano nel momento in cui il pesce si trova nella bustina e deve essere introdotto nella sua vasca. Vediamo insieme come inserire i pesci nell’acquario nel modo giusto.

Mettere i pesci nell’acquario: come farlo nel modo giusto

gestione dell'acquario in estate
(Foto Adobe Stock)

Per evitare che i pesci subiscano traumi che possono compromettere la loro salute, è necessario inserirli nell’acquario tenendo presente alcune accortezze. Come detto precedentemente il principale trauma, oltre il forte stress che il pesce può presentare a causa del trasporto ‘’turbolento’’, è lo sbalzo di temperatura che si presenta nel momento in cui il vostro amico acquatico deve passare dal sacchetto alla vasca.

Come fare? Innanzitutto bisogna testare il livello del pH e del cloro dell’acquario, il cloro deve essere pari a zero. Dopodiché bisogna posizionare la busta chiusa, contenente il pesce, nell’acquario e lasciarla galleggiare in acqua per almeno 10 minuti.

In questo modo consentiamo alla temperatura dell’acqua del sacchetto di uniformarsi con quella della vasca. Trascorsi i 10 minuti è possibile aprire la busta contenente il pesce facendo attenzione a non far uscire o entrare acqua da quest’ultima.

Analizzate i livelli di pH dell’acqua utilizzata per il trasporto del pesce e confrontatela con quella dell’acquario. Se vi è una differenza tra queste due aggiungete un 1/2 bicchiere d’acqua della vasca al sacchetto dopodiché attendete 15 minuti e ripetete l’analisi. Ripetete il processo affinché il pH dell’acqua della busta non si sia bilanciato.

Potrebbe interessarti anche: Gli errori comuni degli acquariofili principianti: quali i più diffusi?

Bambini e pesci rossi
(Foto Adobe Stock)

Fatto ciò è possibile liberare il pesciolino nella vasca. Potete sia adagiare il sacchetto orizzontalmente nell’acquario, facendo attenzione a non far cadere l’acqua della busta nella vasca, e aspettando che il pesce vada da solo in quest’ultima. Oppure potete prendere il vostro amico acquatico con un retino e trasferirlo immediatamente nell’acquario.

Per evitare ulteriore stress nel pesce e per farlo abituare al suo nuovo habitat, è consigliato tenere la luce dell’acquario spenta. Inoltre non preoccupatevi se il pesce una volta entrato nell’acquario si nasconde, sta semplicemente osservando la sua nuova casa.

Quindi lasciatelo tranquillo e possibilmente anche a digiuno per un giorno, in quanto il viaggio turbolento, probabilmente gli avrà tolto l’appetito.

Marianna Durante