Home Non solo Cani e Gatti Coniglio nano: tutto quello che devi sapere se vuoi adottarne uno

Coniglio nano: tutto quello che devi sapere se vuoi adottarne uno

CONDIVIDI

Vuoi adottare un coniglio nano ma ne sai davvero poco? Ecco tutto quello che devi sapere prima di convivere con questo morbidissimo amico.

Cosa mangia un coniglio nano?

Quante volte siamo rimasti incantati da quei due occhi vispi avvolti in un candido manto peloso? Così si presenta il coniglio nano che, per le sue dimensioni ridotte, appare quasi ‘tascabile’ tanto è vero che il suo peso non riesce quasi mai a superare il kg e mezzo per un massimo di 50 cm. Scientificamente la sua razza di appartenenza è la Oryctolagus cuniculus. Il suo aspetto tenero e soffice attira soprattutto i bambini che lo trattano spesso alla pari di un peluche: non a casa è stato ribattezzato ‘toy’. Ecco quali sono le caratteristiche fondamentali da conoscere prima di adottare un coniglio nano e portarlo con noi in casa.

Coniglio Toy: carta d’identità

Questo coniglio in miniatura vive in media tra i 4 e i 10 anni. Lo si riconosce subito per le sue dimensioni ridotte e per il folto pelo soffice: esso determina la razza e di conseguenza anche il suo valore di mercato. Naturalmente il suo prezzo varia a seconda della razza scelta ma di solito parte dai 25 euro e non supera mai i 50 euro. Gli esemplari più diffusi sono quelli col candido pelo bianco che lo rende ancora più tenero agli occhi di adulti e bambini.

La coda è piccola e la distanza tra essa e l’organo genitale e l’ano ne determina il sesso: i maschi hanno una distanza doppia rispetto a quella delle donne.

Il peso varia mediamente da 1 kg a 1,5 kg e la sua lunghezza massima in età ‘adulta’ è di circa 50 cm. I suoi piccoli occhietti vispi sono rossastri e il manto peloso che lo ricopre interamente può assumere vari colori, in particolare quello bianco o grigio chiaro.

Coniglio nano: che caratterino!

Non lasciatevi ingannare dal suo musetto dolce: il coniglio nano non è assolutamente un animale sciocco. Anzi la sua curiosità lo induce sempre alla scoprire nuovi angoli nascosti della tua casa. Può mostrarsi timido in alcune circostanze ma il più delle volte è molto espansivo e dolce. Amano i grandi spazi e non si sentono per niente intimoriti dagli ambienti vasti: anche gli esterni non gli fanno paura, sebbene è meglio farli gironzolare in spazi aperti ma sicuri.

Cosa mangia un coniglio nano?

E’ un animale erbivoro dunque è opportuno acquistare dei sacchi di sementi misti a fieno, già pronti in commercio. Qualche volta è possibile fargli un regalo con dei piccoli pezzi di frutta (in particolare le mele) e verdura: ma attenzione a non esagerare! L’eccesso di questi alimenti potrebbe alterare il suo sistema digestivo e causargli episodi di diarrea.

Conigli nani: tutte le razze

Non vi è un solo tipo di coniglio Toy: ve ne sono diverse varietà in commercio e prima di adottarne uno è bene conoscere le caratteristiche principali di ciascuno di loro. Eccole elencate.

Coniglio nano colorato

Coniglio nano colorato

Per ‘colorato’ si intende sempre un fondo unico, senza alcuna macchia o pezzatura. I colori possono essere tra i più vari: si passa dal bianco al nero al beige al grigio chiaro. La caratteristica che li distingue dagli altri è il peso che, anche in età adulta, non supera mai il chilogrammo.

Coniglio olandese

Coniglio nano olandese

Originario proprio dell’Olanda ha un manto bicolore: di solito al fondo bianco si associa una grossa macchia o nera o beige. Le dimensioni restano ridotte come lunghezza, sebbene il peso può raggiungere anche i 2,5 kg in età adulta.

Coniglio nano ariete

Coniglio nano olandese

Basta osservare le sue orecchie per capire che si tratta di un coniglietto diverso dagli altri suoi simili: le orecchie sono più lunghe ma soprattutto penzolanti. Non riescono a mantenere una posizione eretta e aguzza, come gli altri conigli, ma tendono a restare basse incorniciando il volto peloso del nostro amico.

Coniglio nano a testa di leone



Coniglio nano a testa di leone

Il suo visino è incorniciato da una criniera leonina e il suo peso può arrivare fino a 1,8 kg. Oltre ad essere un tenerone come i suoi simili, questo tipo di coniglio aggiunge alla dolcezza anche un aspetto simpatico. Ma attenzione: adora rosicchiare qualsiasi cosa, compresi i vostri mobili!

Adottare un coniglio nano: cosa fare e non fare

Come per tutti gli altri animali domestici, la decisione di adottarli non deve mai essere presa con superficialità. Il nuovo componente della famiglia ha un’età media che può anche 10 anni, in condizioni ottimali di salute. Ecco però cosa fare e cosa evitare per vivere serenamente con questo nuovo peloso animale domestico.

Tanta cura

I conigli Toy hanno un sistema osseo piuttosto fragile, dunque è importante che siano maneggiati sempre con cura e delicatezza. Proprio per questo non è consigliato avere in casa un coniglio nano in presenza di bambini che non sempre riescono a dosare la loro forza nel carezzarli.

Gabbia si gabbia no

La gabbia deve rappresentare un luogo di rifugio, ma non una prigione. Non possiamo pensare di tenere costantemente rinchiuso il coniglio all’interno di una gabbietta: di certo sarebbe più comodo ripulire la sua ‘cuccia’ e non trovare ricordini in giro per casa. Ma non è giusto che il coniglio nano sia costretto a non vivere la sua libertà: quindi potremmo fargli prendere nuove abitudini, esattamente come il nostro gatto usa la lettiera.

Ricreare un habitat ideale

E’ importante che la gabbietta sia un luogo confortevole dove il coniglio abbia piacere di trascorrere tutto il tempo che vuole. In particolare si potrebbe tappezzare il fondo della gabbia con un morbido tappetino. Inoltre altri oggetti fondamentali sono le ciotole: una per l’acqua e una per il cibo. E’ importante che il materiale sia resistente in quanto i conigli hanno l’abitudine di rosicchiare tutto ciò che hanno davanti.

Infine per il suo passatempo è importante regalargli un tunnel, nel quale il vostro coniglio Toy amerà infilarsi e passeggiarci dentro.

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI