Home Non solo Cani e Gatti Cosa mangiano le pecore: cosa occorre sapere sull’alimentazione

Cosa mangiano le pecore: cosa occorre sapere sull’alimentazione

Cosa mangiano le pecore? Una domanda per nulla insolita. Vediamo di scoprire quali sono i cibi adatti a questi animali e qual è la dieta ideale per la loro salute.

Cosa mangiano le pecore
(Foto Pixabay)

Le pecore sono adorabili animali da compagnia e da allevamento. Agili e molto sensibili, queste creature sanno adattarsi all’ambiente in cui vivono, imparando ad essere anche molto attive. Dotate di grande memoria, le pecore sanno socializzare e divenire molto amiche del loro padrone umano. La loro buona salute, naturalmente, passa soprattutto da una buona alimentazione. Ma cosa mangiano le pecore? Scopriamolo insieme.

Cosa mangiano le pecore: i cibi indispensabili

L’alimentazione delle pecore rappresenta la base del loro sviluppo e del loro benessere. I cibi che si sceglie di fornire loro devono dare il giusto apporto nutritivo per proteggere la salute e che abbiano lo scopo di raggiungere l’allevamento ideale. Leggiamo di più qui.

La dieta delle pecore
(Foto Pexels)

Per fornire alle proprie pecore l’energia giusta per produrre e vivere in serenità, è fondamentale donare loro una base alimentare sana e corretta. Le pecore devono nutrirsi, quotidianamente, di alcuni alimenti essenziali per vivere bene.

Sull’equilibrio alimentare si basano, infatti, il benessere fisico e la capacità produttiva di queste adorabili creature. La scelta dei cibi giusti dipende dal sesso, dall’età, dallo scopo dell’animale e, in generale, dalla stagione dell’anno. Le pecore sono per lo più onnivore e possono nutrirsi di: erba, fieno, cereali e integratori minerali.

Principale fonte di energia per l’organismo delle pecore è il foraggio, quindi i carboidrati strutturali. Insieme ad esso, le pecore possono essere nutrite, ogni giorno, con fieno di ottima qualità, mix di cereali e la quantità di questi alimenti dipende dai fattori di cui abbiamo parlato sopra.

Molto importante, per le dolci pecore, è ricevere una buona idratazione giornaliera: 10 litri di acqua al giorno sono previsti per una pecora adulta. Oltre a queste regole base per il sostentamento delle creature, vediamo come si differenzia la dieta durante l’anno.

La dieta delle pecore nei mesi caldi

Durante i mesi più caldi dell’anno, le pecore pascolano e mangiano l’erba, che costituisce la maggior parte del loro mangime totale. Le pecore si cibano prevalentemente di: erbe dei prati, come trifoglio dolce, piantaggine, erba di grano, dente di leone. Per quanto riguarda l’erba velenosa, è bene controllare con attenzione la presenza di questa nel prato.

Le pecore, inoltre, gradiscono mangiare rami sottili e germogli, fonti ricche di vitamine e minerali, sostanze nutritive essenziali per un corretto sviluppo del peso corporeo e per mantenere in buono stato il loro mantello. Se non si ha la fortuna di farle pascolare in una vegetazione legnosa, si possono preparare dei rami, come mela, salice, nocciola, betulla, ciliegia, legandoli alle ginestre ed essiccandoli.

Un mangime ottimo e prelibato per le pecore è l’insilato. Questo si prepara fermentando delle piante erbacee, come scarti di carote e barbabietole, foglie di lattuga e cavolo cappuccio, insieme alle erbe dei prati. Una pecora adulta mangia fino a 4 kg di insilato al giorno e, spesso, viene nutrita con orzo, grano e chicchi di mais in piccolissime quantità.

Potrebbe interessarti anche: Pecora come animale domestico: gli obblighi di legge da rispettare

Le pecore e l’alimentazione: vitamine e integratori

Come abbiamo accennato, un’alimentazione equilibrata e ricca di vitamine, minerali ed integratori, insieme alla giusta idratazione, consente alle pecore di crescere forti e produttive. Vediamo quanto è importante la presenza di vitamine e dei vari integratori nella loro dieta quotidiana.

Il cibo per le pecore
(Foto Unsplash)

Nei mesi invernali, i più freddi dell’anno, le pecore hanno un grande bisogno di ricevere una buona quantità di integratori minerali, poiché in questo periodo non riescono a cibarsi sufficientemente di buoni cibi vegetali.

Ottima fonte di vitamine per le pecore sono zucche, carote e barbabietole. Verdure come queste, frutti e radici forniscono agli animali la forza per svilupparsi e crescere in salute. Le patate crude sono da evitare, poiché possono provocare gonfiore all’intestino. Nella loro dieta, gli integratori le proteggono da problemi e disturbi vari, come:

  • Rachitismo nelle pecore giovani;
  • Perdita di appetito;
  • Convulsioni ai muscoli;
  • Letargia e aspetto emaciato;
  • Problemi alla pelle.

Le pecore possono soffrire di carenze di minerali e per reintegrarli si nutrono di: sale, farina di ossa, gesso. Per le pecore femmine gravide, poi, è possibile fornire integratori animali quali uova, latte, siero e fiocchi di latte.

Dopo l’estate, infine, le pecore possono alimentarsi con fieno e mangime misto, in porzioni maggiori rispetto ai mesi caldi: parliamo di 3 kg di fieno e 400 gr di radici al giorno, per allevarle correttamente durante l’autunno e il freddo inverno.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G