Home Non solo Cani e Gatti Cosa mangiano le scimmie: cosa è importante sapere sulla specie

Cosa mangiano le scimmie: cosa è importante sapere sulla specie

Cosa mangiano le scimmie nello specifico? Si tratta di animali onnivori, carnivori o altro? Scopriamo queste curiosità nell’articolo.

Cosa mangiano le scimmie
(Foto Unsplash)

Sono gli animali con i quali possiamo riconoscere molti dei nostri tratti umani. Tanto simili a noi, i primati conducono una vita frenetica e molto interessante. Tra le varie curiosità, ci si chiede spesso di che cosa si nutrono quando hanno fame. Vediamo, qui, cosa mangiano le scimmie e quale alimentazione preferiscono.

Cosa mangiano le scimmie: quale dieta

Sempre alla ricerca di cibo, saltando tra i rami degli alberi, in qualsiasi contesto e impossibili da fermare, le scimmie hanno, in realtà, una dieta molto varia. Continuiamo a leggere più avanti.

Il cibo per le scimmie
(Foto Pexels)

Per capire cosa mangiano le scimmie, occorre sapere, innanzitutto, che questi animali appartengono all’ordine degli alporrini, ovvero quei primati che possiamo chiamare scimmie.

Essendo simili a noi umani, si tende a pensare che possano nutrirsi di cibi che fanno parte della nostra comune alimentazione.

Dobbiamo sapere, però, che esistono diverse specie di primati nel regno animale, si parla di 260 specie sul pianeta, e queste si nutrono in base alle specifiche abitudini e habitat.

Si può affermare che, quasi tutte le scimmie nel mondo sono onnivore, con alcune specie erbivore, e la loro dentatura caratterizzata da canini e molari sviluppati, grazie a cui riescono a mangiare diversi cibi.

Parliamo, in particolare, di insetti, rettili, piccoli mammiferi e uccelli, vegetali e uova, ma anche di fiori e noci. Queste scimmie cacciano soltanto se ne hanno necessità, velocissime e agili dappertutto.

I Cebidi

Come abbiamo accennato, ci sono diverse famiglie di scimmie, le quali sviluppano la loro alimentazione in base all’habitat in cui vivono. La famiglia dei Cebidi (scimmie scoiattolo, tamarini e cebi), si nutrono di:

  • Frutta (soprattutto);
  • Insetti;
  • Anfibi;
  • Uccelli;
  • Topi;
  • Scoiattoli;
  • Pipistrelli;
  • Fiori;
  • Foglie;
  • Nettare;
  • Uova di uccello.

Gli Ilobatidi

Sono ominoidei molto piccoli e con braccia lunghissime, di cui fanno parte i gibboni. La loro alimentazione comprende:

  • Foglie;
  • Fiori;
  • Frutta matura;
  • Gambi;
  • Invertebrati (piccola percentuale).

Cosa mangiano le scimmie: i Cercopitecidi

Questa famiglia di scimmie comprende il Macaco nemestrino e il Babbuino giallo, sono onnivori e si cibano principalmente di:

  • Uova;
  • Uccelli;
  • Vermi;
  • Roditori;
  • Lepri;
  • Radici;
  • Foglie;
  • Tuberi.

I Pongini

Troviamo, poi, la famiglia dei Pongini, di cui fanno parte soltanto gli Oranghi, basano la loro dieta sui seguenti cibi:

  • Uova di uccello;
  • Insetti;
  • Pesce (ogni tanto);
  • Frutta;
  • Foglie;
  • Gambi;
  • Piante medicinali.

Potrebbe interessarti anche: Scimmia domestica: cosa sapere, regole e divieti per adottarne una

I primati e la loro dieta: altre specie

Nel mondo ci sono diverse famiglie di scimmie e, alcune di esse, possono non accontentarsi dei soliti cibi che trovano nella natura. Leggiamo meglio qui di seguito, soffermandoci sull’alimentazione delle scimmie in cattività.

La dieta delle scimmie
(Foto Pixabay)

In natura, si trovano anche le scimmie di grandi dimensioni, parliamo dei gorilla, appartenenti alla famiglia degli ominidi. Questa specie basa la propria alimentazione su frutta, insetti se necessario, foglie.

Poi, esiste la specie Pan, di cui fanno parte i cosiddetti Scimpanzé. Anche loro hanno un’alimentazione varia, basata su frutta, soprattutto, poi uova, noci, insetti, rami e foglie, larve, ma anche carogne e invertebrati.

É stato confermato, inoltre, che le scimmie possono cacciare altre scimmie di diversi gruppi, praticando il cannibalismo.

Utilizzando strumenti quali pietre e bastoni, le scimmie possono cacciare così e difendersi, ma anche aprire le noci con facilità.

Cosa mangiano le scimmie: i primati in cattività

Purtroppo, la maggior parte delle scimmie vive in cattività, usate nel traffico illegale di animali, all’interno di zoo e circhi. Molte specie vengono studiate nei laboratori e, solo in piccola parte, vengono addomesticate.

Questi animali selvatici non dovrebbero essere mai tenuti in cattività, salvo per quei primati feriti che poi vanno riportati, comunque, nel loro habitat naturale.

Si può intuire, perciò, che le scimmie tenute in cattività non seguono la loro alimentazione normale, poiché dipendono dalle persone che se ne sono appropriate.

Malnutrite e con carenze di vitamine e minerali, vengono nutrite con poca frutta, cibo processato e dolci, alimenti del tutto insufficienti a soddisfare le loro esigenze nutrizionali e a farle vivere bene.

A causa della caccia continua ai primati e al loro sfruttamento spietato, molte specie sono a rischio di estinzione, ma bisogna continuare a lottare, per fermare queste mostruose attività.