Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del pastore dell’Asia Centrale: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo del pastore dell’Asia Centrale: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo del pastore dell’Asia Centrale, tutto quello che è utile sapere, dalla toelettatura al bagnetto. Conosciamo meglio la razza.

cane da pastore dell'Asia Centrale
(Foto AdobeStock)

Nell’articolo di oggi, andremo a vedere come avere cura del pelo del pastore dell’Asia Centrale, fino alla fase del bagnetto.

Il pelo è la parte del corpo del cane che può dire molto sulle condizioni di salute dell’animale.

Come infatti, se risulta lucido e soffice vuol dire che sta bene, in caso contrario se si mostra opaco e ispido, potrebbero esserci dei problemi di salute.

Ecco perché, è fondamentale avere cura del mantello del proprio amico a quattro zampe.

La cura del pelo del Cane pastore dell’Asia Centrale: tipo di pelo

Il mantello del cane, come dicevamo, è il biglietto di presentazione della salute dell’animale ma non solo.

pastore dell'Asia centrale
(Foto AdobeStock)

Esso funge da riparo per la pelle, come infatti, ha lo scopo di proteggerlo dalle temperature e dai raggi ultravioletti.

Perciò, se avete deciso di adottare un cane pastore dell’Asia Centrale è necessario imparare ad avere cura del suo pelo.

Per poterlo fare in modo efficace, è necessario conoscere la tipologia di pelo, ma prima di arrivare a ciò è importante approfondire la conoscenza tramite l’apprendimento delle caratteristiche del cane fino ad arrivare anche alle sue origini.

Il Cane pastore dell’Asia Centrale è un cane di taglia grande, misura 70 cm per un peso di 50-65 kg. Appartiene alla categoria dei cani di tipo Pinscher e Schnauzer.

Le sue origini sono da rintracciare in Russia, grazie all’incrocio fra 3 razze: il Tobet, l’Alabai e il Torkuz. È dotato di aspetto rustico, robusto e massiccio e si presenta con il cranio piatto e lungo.

Il mantello di questo cane è ricco di pelo, ruvido e diritto, e tende ad essere più corto a livello della testa. Il sottopelo è anch’esso folto. Sono ammessi tutti i colori, eccetto il blu e il marrone.

Ora che è chiara la tipologia di pelo del Cane pastore dell’Asia Centrale, è necessario conoscere gli strumenti adatti alla toelettatura del cane.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del Cane pastore dell’Asia Centrale: dosi, frequenza e cibi

La spazzolatura e le spazzole adatte

La toelettatura del Cane pastore dell’Asia Centrale non impegnativa, porta via pochissimo tempo, come infatti una spazzolata a settimana, è più che sufficiente, nonostante il pelo sia fitto.

Gli strumenti adatti alla cura del pelo del cane pastore dell’Asia Centrale, sono:

  • pettine: serve a dare un aspetto liscio e lucido al pelo del cane;
  • cardatore: si utilizza per aprire il pelo senza graffiare la cute;
  • spazzola.

Sebbene, questa razza non richieda moltissime attenzione e cura del mantello, laddove il pelo dovesse apparire spento e irsuto, è opportuno chiedere parere al vostro veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Cane da pastore dell’Asia centrale: razza, caratteristiche, carattere e salute

Il bagnetto del Cane pastore dell’Asia Centrale

Peri il Cane da pastore dell’Asia Centrale, anche l’igiene del corpo a partire dagli occhi fino ad arrivare alle unghie, è fondamentale per la sua salute.

Si tratta di semplici operazione da eseguire, anche se non quotidianamente, su alcune parti del corpo per poter scongiurare la manifestazione di eventuali infezioni.

Basterà procurarsi un pezzetto di garza sterile inumidito con un po’ di acqua ossigenata, per pulire occhi e orecchie del cane dalle impurità che si formano giorno dopo giorno.

La stessa cura occorre averla anche per i denti del cane. Ciò è possibile grazie all’uso di uno spazzolino e un dentifricio per cani.

Non si tratta di scrupolosità ma di attenzioni amorevoli per il vostro amico a quattro zampe, come infatti grazie alla cura del cavo orale dell’animale, potrete scongiurare eventuali patologia della bocca del cane.

Infine, la cura delle unghie del cane, per occuparsi di questa parte del corpo e tagliare le unghie al vostro cane, occorre essere particolarmente bravi e abili.

Perciò, laddove dovesse risultare un’operazione particolarmente difficile, recatevi con il vostro cane da un professionista o fatelo presente al veterinario durante il controllo di routine.

In merito al bagnetto del cane pastore dell’Asia Centrale, trattandosi di un cane che trascorre la maggior parte del tempo all’esterno o in mezzo ad altri animali, dal momento che entra sporadicamente in casa, è bene non farlo molto spesso.

Eseguire soventemente il bagno al cane può solo danneggiare la pelle dell’animale provocando irritazione e malessere.

In modo particolare se non viene fatta attenzione sui prodotti utilizzati per il lavaggio del cane.

È bene sottolineare che è necessario utilizzare accessori, shampoo e balsamo prettamente per animali per evitare infiammazione e irritazione della pelle del cane.