Home Cani Come scegliere il dentifricio per cani: quali sono i fattori da considerare

Come scegliere il dentifricio per cani: quali sono i fattori da considerare

É fondamentale curare l’igiene orale di Fido: ecco una breve guida su come scegliere il dentifricio per cani più adatto al nostro pelosetto.

Come scegliere il dentifricio per cani
(Foto Adobe Stock)

Dentifricio per cani: ne avete mai sentito parlare? Qualcuno, alla lettura, sarà sobbalzato sulla sedia, o forse avrà sorriso. Eppure il suo utilizzo è molto importante per curare l’igiene orale di Fido, troppo spesso dimenticata. Ma come scegliere il dentifricio per cani migliore? O meglio, come capire qual è quello che si adatta meglio al nostro Fido? Scopriamolo insieme.

Perché è importante la cura dell’igiene orale

Anche quando si parla di salute del nostro amico a quattro zampe la parola chiave è prevenzione: non solo controlli periodici dal veterinario, ma anche la somministrazione di un regime alimentare equilibrato e l’assicurazione di un adeguato esercizio fisico.

denti cane
(Foto Adobe Stock)

Dal punto di vista strettamente sanitario, però, troppe persone sottovalutano l’igiene orale del proprio cane. Fido, in verità, è poco propenso, di solito, a farsi ispezionare la bocca; ma questo comportamento molto probabilmente nasce dal fatto che non viene abituato fin da piccolo a tali controlli.

Nella maggior parte dei casi, infatti, si interviene solo a problema insorto; in età adulta 4 cani su 5 soffrono di disturbi all’igiene orale. Una percentuale molto alta.

La gengivite e la parondontite nel cane sono i due spauracchi principali in cui Fido può incorrere. Eppure basta poco per poter scongiurare l’insorgenza delle due patologie; una pulizia giornaliera e controlli periodici dal veterinario sono più che sufficienti.

Per la prima, però è necessario scegliere dentifricio e spazzolino per cani più adatti al nostro Fido, e – va da sé – utilizzarli quotidianamente o comunque almeno 3 volte a settimana.

Potrebbe interessarti anche: Pulire i denti del cane: quando e come occuparsi dell’igiene orale di Fido

Dentifricio per cani: come scegliere quello giusto

Fermo restando che, volendo, è possibile ricorrere al dentifricio per cani fai da te, l’opzione da prediligere è quella di scegliere tra i vari prodotti che il mercato offre.

lavare denti cane
(Foto Adobe Stock)

É sufficiente recarsi in un qualsiasi negozio per animali, o fare il proprio acquisto seduti comodamente davanti alla tastiera di un pc, a patto di rivolgersi a fornitori specializzati. Il dentifricio, infatti, deve essere composto da sostanze commestibili per il cane.

Come potete immaginare, Fido lo ingoierà. Acquistando prodotti certificati avremo la certezza di utilizzare prodotti non nocivi per la sua salute (è la stessa ragione, d’altronde, per cui mai e poi mai andrà utilizzato un dentifricio per umani).

Potrebbe interessarti anche: Quando il cucciolo mette i denti: la dentizione del cane

Pertanto cosa è veramente importante nella scelta del prodotto? Tutto ciò che ci assicuri che il cane non lo respinga. Si sa, il punto debole di Fido è la gola; è proprio con il gusto che cattureremo la sua attenzione e disponibilità a farsi lavare i denti.

Non dovrete far altro che scegliere, tra i vari che il mercato offre, il dentifricio al gusto più appetibile per il nostro cane, stando bene attenti ad evitare quelli contenenti sostanze al quale sia allergico. Per chi ha un cane totalmente restio alla pulizia dei denti, niente paura, c’è il dentifricio spray: una spruzzata e via, e i denti di Fido splenderanno.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.