Home Cani Salute dei Cani Pulire i denti del cane: quando e come occuparsi dell’igiene orale di...

Pulire i denti del cane: quando e come occuparsi dell’igiene orale di Fido

Pulire i denti del cane è fondamentale per evitare l’accumulo di tartaro e placca: scopriamo come occuparci dell’igiene orale del cane.

Come togliere il tartaro dai denti del cane (Foto Adobe Stock)
(Foto Adobe Stock)

L’igiene orale del cane è molto importante non solo per il lato sgradevole dell’alito ma anche per la salute stessa dell’animale che, invecchiando, rischia di perdere i suoi denti o d’incontrare infezioni varie. Scopriamo tutti gli accorgimenti e i consigli su come pulire i denti del cane.

Come pulire i denti del cane

Pulire regolarmente i denti del cane è fondamentale per evitare parodontiti, gengiviti e altri problemi di salute nell’animale.

cane mastica a vuoto
(Foto Adobe Stock)

Oltre a occuparci regolarmente dell’igiene orale di Fido, dovremmo prestare attenzione anche alla sua alimentazione.

Infatti, molto spesso gli allevatori suggeriscono di somministrare come tipo di alimentazione esclusivamente le crocchette che permettono all’animale di mantenere puliti i denti in quanto il cibo umido ha più probabilità d’inserirsi nelle cavità tra i denti e di marcire.

Tra gli altri elementi che contribuiscono a mantenere una buona dentizione, è bene di tanto in tanto regalare un osso al nostro amico a quattro zampe. Del resto, si tratta di un gesto che al contempo lo renderà felice.

Al di là di questi accorgimenti sulla dieta di Fido, c’è anche bisogno di pulire i denti del cane. Ecco perché abbiamo individuato alcuni suggerimenti su come occuparsi dell’igiene orale del pelosetto.

Pulire i denti del cane con lo spazzolino

Per pulire i denti del cane si può ricorrere allo spazzolino. Attenzione, però: non certo quello che usiamo noi esseri umani!

cane morde mobili
(Foto Adobe Stock)

In commercio, infatti, c’è una grande varietà di spazzolini da denti per cani. Come fare a trovare quello giusto per il proprio amico a quattro zampe? Ecco alcuni fattori da considerare:

  • Setole morbide: quelli con le setole morbide sono progettati per accedere alle aree della bocca difficili da raggiungere;
  • Grandezza dello spazzolino, che deve essere scelta in base alle dimensioni dell’animale. Per cui fate attenzione a sceglierne uno che si adatti alla bocca del cane;
  • Spazzolino da dito: questo tipo di spazzolino s’infila nel dito grazie al quale avrete modo di fare più pressione sui denti e pulirli con più precisione. In questo caso è bene ricordarsi che il cane potrebbe accidentalmente mordervi;
  • Evitare spazzolini per le persone oppure optare per spazzolini per bambini con setole morbide;
  • Se il cane non si presta alla pulizia dei denti, ci sono delle soluzioni alternative come i cuscinetti e le spugne.

Potrebbe interessarti anche: Pulire il cucciolo di cane senza fargli male: corpo, occhi, orecchie, zampe

Come scegliere il dentifricio giusto

Come per gli spazzolini, esiste un dentifricio specifico per cani.

Cane (Pixabay)
(Pixabay)

Naturalmente, è categoricamente vietato usare il quello per gli esseri umani che potrebbe contenere ingredienti tossici per gli animali.

Ci sono diversi gusti di dentifricio che rendono la pulitura dei denti più piacevole. Per cui prima di trovare quello giusto, forse ne dovrete cambiare un po’ per trovare quello più efficace per il vostro fedele compagno a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire le zampe al cane al rientro a casa e altre precauzioni

Quando pulire i denti del cane

Qual è il momento ideale per iniziare a pulire i denti del cane?

Cane in auto (Foto Pixabay)
(Foto Pixabay)

Prima è, meglio è: infatti, è bene iniziare a spazzolare i denti di Fido quando è ancora giovane.

L’ideale sarebbe cominciare fin da cucciolo, anche a 8 settimane. Il cane in questo modo si abituerà fin da subito alla sensazione dello spazzolino e del dentifricio ma anche al gesto stesso della pulizia dei denti.

Anche nel caso dei cani adulti, la procedura è la stessa e si deve procedere in modo progressivo per abituarlo all’atto.

Per spazzolare i denti è opportuno scegliere un momento nell’arco della giornata in cui l’animale è rilassato e calmo come ad esempio dopo che ha corso o giocato.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.