Home Cani Salute dei Cani Come pulire le zampe al cane al rientro a casa e altre...

Come pulire le zampe al cane al rientro a casa e altre precauzioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:34
CONDIVIDI

Nonostante non possiamo uscire di casa, i cani hanno bisogno di una passeggiata ogni tanto. Ma come pulire le zampe al cane al rientro a casa?

cane sporco fango
Pulire un cane dopo la passeggiata (Foto Flickr)

In questi periodi di emergenza, l’igiene è fondamentale. E anche se noi possiamo lavarci le mani costantemente, i nostri cani non possono fare altrettanto. Anche se i nostri animali domestici non possono infettare con il Coronavirus, come da ultime comunicazioni, è sempre meglio prevenire ogni tipo di infezione e malattia tenendo puliti con poche semplici abitudini i nostri pelosetti. Soprattutto per i cani che vivono in casa, una volta tornati dalla passeggiata le loro zampe vanno pulite per evitare che portino sporco e elementi esterni da fuori.

Perché dove c’è una pozza di fango, c’è un cane pronto a saltarci dentro. Che sia un cucciolo o un cane adulto, di sicuro dopo essere stato in giro il nostro Fido sarà sporco, e le sue zampe andranno pulite al meglio. Ma non è nemmeno così difficile, se ci organizziamo prima come serve. Basta un po’ di pazienza, regolarità e i nostri cagnoloni saranno perfettamente puliti.

Organizzare una stazione di pulizia

come pulire il viso del cane
Pulito e in salute: come lavare Fido (foto iStock)

Prima di partire, la cosa che ci renderà molto più semplice pulire le zampe al cane è che lui/lei sia in grado di obbedire ai comandi “fermo” e “seduto”. Nel momento in cui rientra da fuori, teniamolo fermo e diamogli il comando di restare in piedi fermo. Potremmo stendere un tappetino assorbente sul pavimento, proprio davanti alla porta, o anche pulire le sue zampe mentre siamo all’esterno ancora. 

Organizzare una stazione di pulizia con vecchie asciugamani, teli, salviette veterinarie, un secchio d’acqua con coperchio e degli stuzzichini da dare come premio, ci farà risparmiare tempo e renderà tutto molto semplice. Assicuriamoci ovviamente di svuotare il secchio d’acqua sporca e riempirlo di nuovo prima della prossima passeggiata.

Far pulire le zampe da solo

massaggio alle zampe
Zampe pulite e perfette! (Foto Pexels)

Teniamo un vecchio telo o asciugamano proprio vicino alla porta, o usiamo un tappetino, e diciamo al nostro cucciolo di pulirsi le zampe da solo prima di entrare in casa. Questo può facilitare e accelerare il processo di pulizia. Basterà che riusciamo a fargli mettere una zampa su un telo, e fargli capire che è una cosa buona.

Ad esempio per addestrarlo possiamo stendere un telo su dei premi in cibo, e poi usare un clicker con premio, quando presta attenzione al telo. Questo gli farà capire che quell’oggetto è positivo. Possiamo anche cercare di rendere la cosa più difficile in seguito, facendogli toccare il telo per avere i suoi premi, in modo che inizi a fare un movimento simile a quello di pulirsi le zampe.

Possiamo anche dare un comando verbale mentre pulisce le zampe, tipo “pulisci”. Il metodo di cui parliamo ovviamente non è velocissimo nè totalmente efficace in sé, ma renderà gli altri metodi più veloci quando lo useremo in combinazione con essi. Di sicuro, non ci eviterà di abbassarci e pulire le sue zampe e tra le dita, magari usando anche il secchio d’acqua.

Salviettine igieniche

segnali d'amore del cane
Un cane amato è un cane in salute (Foto Unsplash)

Se il nostro amico peloso ha zampe piccole, ha camminato su un marciapiedi sporco di fango, o ha semplicemente dello sporco sulle zampe, sarà utile usare delle salviettine veterinarie (o un panno umido) per risolvere il problema facilmente. Proprio come le salviettine umide per noi umani, queste salviettine specifiche per i cani sono comode e monouso.

Se non le abbiamo a disposizione, potremmo usare un panno umido da immergere in acqua tiepida (non calda!) e pulire tutto lo sporco dalle zampe e tra le sue dita. Questo può essere molto comodo anche per il pelo sporco sulla pancia e sul torace, se il cane ha schizzato o ha toccato con le zampe sporche il suo corpo. Sono anche il metodo più semplice e veloce per pulire le zampe dei cuccioli, ma non sono proprio ottimali in caso le zampe siano veramente molto sporche.

Il secchio d’acqua

pulire davvero cane
Un cagnolino al bagno. (Foto Pexels)

Se il nostro amico peloso è piuttosto grande, o è molto sporco, le salviettine serviranno a poco. Un secchio di acqua calda (non troppo calda!) sarà necessario per pulire lo sporco, usando un vecchio panno per togliere lo strato iniziale. Dopo immergiamo le zampe una alla volta nel secchio, e facciamo scorrere tutto lo sporco possibile. Infine, usiamo un vecchio panno o un asciugamano per pulire tutto lo sporco rimasto ed asciugare le zampe.

Magari sarà necessario direttamente passare a un vero e proprio bagno in casi più estremi, magari usando anche un po’ di shampoo per cani. La soluzione finale sarà quindi portarlo direttamente in una vasca e lavare le zampe immergendole nell’acqua, insaponando il cane e risciacquando. Il risciacquo è un momento fondamentale: ogni rimanenza di shampoo potrebbe dare prurito in seguito.

Per i più piccoli

cane paura bagno acqua
Alcuni cani non amano il bagno (Foto iStock)

Per i cani più piccoli, o più paurosi, pulire le zampe non è un momento molto facile. Se notiamo che il nostro amico si tira indietro, si mostra terrorizzato, o scappa via, rallentare tutti i passaggi per pulire le zampe al cane dovrebbe migliorare le cose.

Introduciamo gli elementi uno alla volta, facendo fare a Fido conoscenza con l’asciugamento, poi con il secchio, con calma e senza fretta. Diamo anche un premio ogni volta che risponde positivamente, in modo che capisca che pulire le zampe non è una punizione ma qualcosa di buono.

Potrebbe interessarti anche >>>

Fabrizio Burriello