Home Cani Gestire il cane in casa mentre lavori in smart working: 5 consigli

Gestire il cane in casa mentre lavori in smart working: 5 consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:40
CONDIVIDI

Lavorare da casa non è sempre sveglia all’ultimo momento e pigiama. Sai come gestire il cane in casa mentre sei al pc o in call? Ecco cosa devi sapere.

gestire cane in casa
Cane e smart working si può (Foto iStock)

I lavoratori impegnati da sempre in ufficio pensano che lavorare da casa sia uno spasso: sveglia cinque minuti prima di cominciare, possibilità di prepararsi il thè, il pranzo o lo spuntino, rimanere e stare al computer in pigiama o al massimo in tuta, niente perdite di tempo per trucco e capelli. Tutto vero? Non proprio. Perché se in casa c’è un animale domestico come il cane la sua gestione è tutt’altro che semplice. Ma niente paura, è solo una questione di organizzazione e regola.

Devi gestire il cane in casa e sei in smart working? Ecco cosa devi fare

cane mangia immondizi
Cane combinaguai (Foto iStock)

Se seguirai questi semplici consigli vedrai che non sarà una missione impossibile come pensi.

  1. Crea un ambiente di lavoro separato

Con Fido che gironzola per la casa il rischio è che tu possa distrarti facilmente e quindi perdere tempo e lavorare male. Sfido chiunque a non aver voglia di coccolare un tenero cucciolo o di giocare con lui. Il modo migliore per non rischiare che il cane ti interrompa nel bel mezzo di una conferenze call o mentre stai per ultimare la stesura di una lettera è stare in due ambienti separati della casa. Tu potrai concentrarti a tal punto da estraniarti e non penare più all’ambiente in cui ti trovi in quel momento.

  1. Prevedi delle pause per voi

Per tenere Fido lontano dalla tua “portata” devi organizzare delle pause dal lavoro; in quei minuti gioca e coccola il tuo amico a quattro zampe. Vedrai che queste interazioni accresceranno la vostra intesa e il tuo cane comincerà o continuerà a ubbidirti. Meglio una pausa di 15-20 minuti con Fido che un giretto sui social o una chiacchierata al telefono o rispondere ai messaggi su whatsapp.

  1. Fornisci stimoli fisici e mentali

Se si accorge che sei in casa il cane ansioso o annoiato o potrebbe cominciare a mordere oggetti o assumere comportamenti distruttivi interrompendo di fatto il tuo lavoro (magari proprio mentre il capo ti ha videochiamato!) Assicurati quindi di fornire sempre nuovi stimoli fisici e mentali. Come? In commercio esistono tantissimi giocattoli adatti e sicuri per il cane, avrai solo l’imbarazzo della scelta.

  1. Non farti intenerire

È molto probabile che il cane proverà ad attirare la vostra attenzione in diversi momenti della giornata se non in continuazione. Potrà quindi piangere, tentare di venire nella vostra stanza, battere alla porta. Dovrai “tenere il pugno” e non lasciargli infrangere le regole stabilite quindi non farti intenerire.

  1. Sii flessibile

Spesso lo smart working implica impegno differente durante le giornate: a volte sarai sommerso di cose da fare, altri giorni stara lì ad aspettare nuovi ordini dall’alto per l’incarico successivo. Per questo rispettare le regole prestabilite e routinarie sarà difficile e il cane potrebbe confondersi. Dovrai quindi imparare a essere flessibile e vedrai che la convivenza anche lavorativa con Fido sarà meravigliosa.

Potrebbero interessarti anche >>> 

S.C.