Home Non solo Cani e Gatti Criceto: i comportamenti più strani e come interpretarli

Criceto: i comportamenti più strani e come interpretarli

CONDIVIDI

Se pensate che il vostro criceto sia ‘particolare’, tranquilli: tutti i criceti hanno dei comportamenti strani: basta saperli riconoscere!

criceto
Criceti: comportamenti strani e come interpretarli

Simpatico, allegro e con tanta voglia di giocare: il criceto è un ottimo animale da compagnia. Interpretare i suoi strani comportamenti diventa una prerogativa fondamentale per tutti i padroni. E soprattutto è necessario ‘comprenderli’ per far fronte a tutte le loro esigenze… ed accontentarli! Soprattutto con i bambini i criceti riescono ad instaurare dei rapporti di amicizia molto forti, merito della loro simpatia che si esprime anche attraverso comportamenti piuttosto bizzarri. Ecco quali sono.

I comportamenti strani del criceto

Ogni atteggiamento del criceto nasconde in realtà uno stato d’animo ben preciso: sebbene siano piuttosto diffusi nella specie, in realtà i criceti lasciano spesso a bocca aperta i padroni per ciò che fanno. Ecco in serie alcuni de comportamenti più strani di questi simpatico roditore in gabbia.

Sposta sempre la carta nella gabbia: questa irrequietezza nello spostare la carta all’interno della loro ‘casa’ è sintomo di un disagio di voglia di cambiamento. La gabbia non gli piace o non gli dà sicurezza. Se oltre a spostare la carta sentite sempre il criceto mordicchiare le sbarre di ferro della sua casetta, allora vuol dire che ‘gli sta stretta’. Le dimensioni ideali della gabbietta per un criceto nano sono di 60×40 cm.

Morde le sbarre: i motivi alla base sono sostanzialmente due. O la gabbia gli sta stretta, oppure sta limandosi i denti. Se dopo avergli cambiato gabbia con una più grande continua a mordere le sbarre, allora il problema è la dentatura: mettiamogli all’interno dei pezzetti di legno non resinosi che potrà rosicchiare.

Dorme tutto il giorno: di solito amano vivere la notte e giocare fino a tarda ora. Quindi se il vostro criceto dorme tutto il giorno non è sintomo di nessun disagio, o peggio di una patologia. E’ perfettamente normale! Non è pigrizia, è solo un animale notturno che recupera le energie durante il giorno.

Dorme nella sua ruota: certo non è una posizione comoda, ma a quanto pare non riesce ad adattarsi meglio. Cerchiamo di fare attenzione a dove abbiamo posto la gabbia: luce e rumori sono nemici del buon sonno del nostro criceto. Oppure potrebbe essere un problema di correnti d’aria: a quanto pare la ruota gli dà più sicurezza e lo espone meno agli spifferi.

Dorme a pancia all’aria: non è un comportamento normale. E’ sintomo d qualcosa che lo fa sentore a disagio. Esso può essere dovuto o a un peso eccessivo, e dunque obesità, oppure fuori fa molto caldo. Potremmo utilizzare un condizionatore oppure bagnarlo con dei panni bagnati.

Morde quando lo si prende tra le mani: come tutti gli animali anche il criceto ha il suo modo per farci capire quando non desidera la nostra compagnia. Se si mostra aggressivo nei nostri confronti e tenta di morderci le mani, lasciamolo stare: non vuole essere disturbato! Se invece i morsi sono leggeri sta solo giocando e ci sta dimostrando il suo affetto.

Soffia quando ci avviciniamo: se sentiamo degli strani versi quando ci avviciniamo è probabile che il criceto non sia ancora abituato al contatto con noi. Meglio starne alla lontana, perché la prossima mossa potrebbe essere un morso!

Ingrossa le guance: se notiamo una sorta di rigonfiamento laterale delle guance allora è probabile che il criceto abbia nascosto in bocca del cibo che mangerà in un secondo momento. In questo caso la bocca è solo un ‘deposito’ provvisorio del cibo da mettere da parte.

Struscia la pancia ovunque: di solito è la femmina della specie che utilizza questo comportamento non solo per marcare il territorio ma anche per attirare l’attenzione del maschio quando vuole accoppiarsi. Quindi nel periodo del calore è facile vedere la cricetina che si struscia su tutte le superfici, compresi noi umani.

Si tiene su due zampe: quando sta ritto sulle zampe posteriori, le zampe anteriori sono in aria e il naso all’insù sta esplorando ciò che lo circonda. E’ il loro atteggiamento per scoprire ciò che gli sta attorno: essendo animali molto curiosi cercano di conoscere il mondo con l’olfatto, uno dei sensi che hanno sviluppato di più.

Sbadiglia: questo suo comportamento è segno di totale relax. Se sbadiglia in nostra presenza e riesce ad addormentarsi anche al di fuori della sua gabbietta, allora è segno che il rapporto con noi è davvero forte. Si sente al sicuro, sa che non potremmo mai fargli nulla di male e non ha né paura né fastidio.

Squittisce: quando un criceto fa questo rumore non nasconde nulla di buono, soprattutto se lo fa insistentemente e non tende a diminuire. E’ sintomo di disagio: probabilmente qualche passaggio nella sua routine è cambiato oppure qualcosa gli ha dato fastidio (hai acceso la luce improvvisamente o la radio ad alto volume?). anche il sintomo di qualche patologia potrebbe avere tra i suoi ‘sintomi’ lo squittire: quindi stiamo all’erta.

Si arrampica sulle sbarre: è probabile che si stia annoiando. In effetti stare dentro una gabbia piccola non è proprio il massimo. Rendiamo lo spazio più divertente con qualche diversivo: un gioco, la ruota etc. Oppure è alla ricerca di acqua: può essere anche la sete che lo spinge a cercare da bere.

Orecchie all’indietro e posizione accovacciata: quando il criceto fa così è segno che vuole essere coccolato oppure ha bisogno di essere tranquillizzato perché ha subito uno spavento: nel secondo caso allora è meglio aspettare che si calmi da solo per non correre il rischio di qualche morso.

LEGGI ANCHE: Perché il criceto morde e cosa fare in caso di morso

Coniglio, criceto, uccellini e pesci da soli in vacanza: ecco cosa fare

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI