Home Non solo Cani e Gatti Portare il criceto in vacanza si può: ecco come viaggiare in sicurezza

Portare il criceto in vacanza si può: ecco come viaggiare in sicurezza

CONDIVIDI

Se sei in partenza e vuoi portare con te il tuo criceto in vacanza, sappi che viaggiare con un piccolo roditore è possibile: basta sapere come fare!

criceto vacanze
In vacanza con il criceto: consigli per viaggiare (iStock Photo)

Quando arriva l’estate è normale domandarsi se è possibile portare con sè in vacanza i propri amici a quattro zampe: se hai adottato un criceto e stai per partire per la villeggiatura, è normale domandarsi se è possibile viaggiare assieme al tuo piccolo amico roditore o se, al contrario, è meglio lasciarlo a casa, con un pet sitter o in una pensione per animali.

Proprio come abbiamo visto per le migliori alternative dove lasciare il coniglio per le vacanze, anche con il criceto abbiamo diverse possibilità: tra queste, c’è anche quella di viaggiare con il criceto e portarlo in vacanza assieme a noi. Vediamo come fare per ridurre al minimo lo stress del viaggio e assicurare al nostro amichetto roditore un’esperienza positiva e adatta alle sue esigenze.

Come viaggiare con il criceto? Consigli per le vacanze

criceto colpo di calore
(Fonte foto Pixabay)

Ci sono differenti opzioni per capire cosa è meglio per il tuo criceto quando devi allontanarti da casa per un po’.
In generale, questi piccoli roditori sono animali molto abitudinari e sopportano male i cambiamenti.

Per questo motivo, se devi allontanarti soltanto per pochi giorni, la scelta ideale è rivolgerti a un’agenzia di pet sitting specializzata in roditori oppure lasciare a casa il tuo criceto, dando a qualcuno di fiducia il compito di prendersi cura di lui in vostra assenza.

Se, invece, volete partire per stare al mare o in montagna per più di una settimana, allora è molto meglio portare il criceto con voi, seguendo le regole e i suggerimenti utili per viaggiare in tutta sicurezza.

Viaggiare con un criceto: suggerimenti e precauzioni

Se avete deciso di portare il criceto in vacanza con voi, fate attenzione innanzitutto al caldo: in estate, i criceti soffrono molto l’afa e le alte temperature per cui è importante assicurarsi che la gabbia non stia alla luce diretta del sole. Potete ovviare al problema applicando delle tendine parasole ai finestrini della vostra macchina.

Oltre alle temperature troppo elevate, anche le correnti d’aria sono pericolose per questi animaletti piccoli e delicati: fate attenzione a non tenere tutti i finestrini aperti e utilizzate con moderazione l’aria condizionata all’interno dell’abitacolo.

Per far stare più fresco il criceto durante il tragitto, potete mettere una bottiglia d’acqua ghiacciata avvolta in un telo leggero sulla gabbia o il trasportino, in modo da raffreddare l’ambiente del crcieto.

La gabbia va preparata adeguatamente prima di mettersi in viaggio, ricoprendo il fondo con lettiera e carta igienica e aggiungendo cibo, pezzetti di mela e qualche foglia di insalata. Non dimenticate di assicurarvi che il beverino sia sempre pieno di acqua fresca!

Infine, mettete nella gabbietta del criceto qualche giochino e fategli compagnia di tanto in tanto per non farlo sentire troppo solo e spaesato mentre viaggiate: basta anche portare per un po’ la gabbietta sulle gambe e si sentirà subito meno solo. E non lasciatelo solo in macchina durante le soste: proprio come accade per i cani abbandonati in auto, il caldo all’interno dell’abitacolo potrebbe ucciderlo in pochi minuti!

Potrebbe interessarti anche >>> Come lavare il criceto e quando: tutti i metodi adatti

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI