Home Non solo Cani e Gatti La differenza tra anatra e papera: qual è e come distinguerle

La differenza tra anatra e papera: qual è e come distinguerle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:20
CONDIVIDI

Nell’immaginario collettivo siamo portati a pensare che anatra e papera siano la stessa cosa, quando in realtà non è proprio così. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza e di capire qual è davvero la differenza tra anatra e papera.

differenza anatra papera
Qual è la differenza tra anatra e papera? (fonte foto Pixabay)

Le persone poco esperte in allevamento degli uccelli sono abituate a considerare papere e anatre come la stessa cosa. Effettivamente, sul piano fisico/anatomico e per il loro stile di vita i due tipi di volatili sono molto simili: entrambi appartengono all’ordine degli anseriformi, hanno zampe palmate e vivono tra terra e acqua. Quello che vi spiegheremo in questo articolo è che non sono esattamente uguali, in quanto ci sono delle differenze determinanti in termini di origini e caratteristiche.

Ma qual è esattamente la differenza tra l’anatra e la papera? Scopriamo quali sono queste diversità partendo proprio dalla definizione di ognuno dei due termini.

L’anatra

anatra: caratteristiche principali
Quali sono le principali caratteristiche dell’anatra? (fonte foto Pixabay)

L’anatra è il nome comune che fa riferimento a diversi uccelli acquatici, solitamente migratori, riconducibili alla famiglia degli Anatidi e in particolare al genere Anas.

Le anatre sono dotate in natura di un becco lungo e piatto, che utilizzano per scandagliare il fondo di fiumi e di laghi alla ricerca di piccoli animaletti di cui vanno ghiotte, come lumache, piccoli pesciolini, insettini.

L’anatra ha dimensioni inferiori rispetto alle oche e presenta dimorfismo sessuale, ovvero c’è una differenza morfologica ed estetica tra i due sessi, maschio e femmina. Inoltre, è principalmente poligama: il maschio dell’anatra tende più alla poligamia o ad avere partner diverse per ogni stagione riproduttiva.

Le anatre sono volatili molto socievoli, curiosi e intelligenti e per questo motivo possono diventare animali da compagnia in grado di alleviare lo stress, oppure animali da allevamento.

La papera

caratteristiche della papera
Quali particolarità ha la papera? (fonte foto Pixabay)

Papera invece significa “giovane oca non ancora in fase riproduttiva”, ovvero un’oca femmina che non ha ancora raggiunto la maturità sessuale.

A volte, questo termine è usato in maniera impropria anche nel linguaggio tecnico degli allevatori per indicare i giovani esemplari sia di anatre che di oche, contribuendo in un certo senso ad alimentare la confusione tra i “non addetti ai lavori”.

Parlando di caratteristiche fisiche, le papere e, di conseguenza, anche le oche hanno una mole maggiore rispetto alle anatre e possiedono un collo più slanciato. Sono fornite di un becco meno piatto, più tozzo, maggiormente adatto a strappare le erbe e gli altri vegetali di cui si nutrono, essendo principalmente vegetariane.

A differenza dell’anatra, la papera non presenta dimorfismo sessuale ed è monogama.

Al pari dell’anatra, anche la papera è socievole: vi proponiamo la lettura del breve articolo Il cane e la papera: un’amicizia particolare come esempio simpatico ed emblematico della socialità del volatile.

Speriamo con questo articolo di avervi chiarito le idee riguardo alle caratteristiche principali di due volatili molto simili, ma non identici!

 

Potrebbe interessarti anche >>>

R.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI