Home Non solo Cani e Gatti Il corvo che inquina la scena di un crimine

Il corvo che inquina la scena di un crimine

CONDIVIDI

corvo

La gratitudine di un animale è una delle più belle emozioni che un individuo potrebbe condividere e provare. Due regni, quello animale e quello umano che s’incontrano attraverso sentimenti e uno scambio di reciproca fiducia che affascina e forse può insegnare ad essere migliori. Casi in cui animali selvatici arrivano a capire quando sono stati salvati, al punto che non riescono più ad allontanarsi da quella persona alla quale sono grati.

A Vancouver, in Canada, vive un simpatico corvo di nome Canuck, diventato una piccola mascotte. Quando era solo un cucciolo, Canuck precipitò dal nido: “Non era più grande di una palla da tennis e non era in grado di volare a causa della sua età”, racconta Shawn Bergman, che l’ha salvato, nella pagina Facebook dedicata a Canuck, spiegando che molto probabilmente, il volatile sarebbe morto.

Il corvo venne curato fino a quando non fu in grado di volare e di sopravvivere da solo. Quando venne rilasciato nel luglio del 2015, a Canuck fu messo un fiocco rosso sulla zampa, per poterlo riconoscere. Ma il volatile non ha mai lasciato il quartiere ed è sempre rimasto nei pressi dell’abitazione dei suoi amici umani. Una volta, Canuck non si era fatto vedere per tre giorni e così, Bergman andò a cercarlo nel parco. Ad un tratto, ricorda Bergman “ero in uno spazio aperto e ho visto Canuck spaventato e disorientato. Quando si è accorto di me è volato sul mio braccio”.

Era la prima volta che il giovane camminava nel quartiere con il corvo sulla spalla e da quel momento in poi si è creato un legame molto forte tra entrambi: “Ho capito che sarebbe stato tutt’altro che l’ultima volta che saremmo andati a spasso insieme”, ha sottolineato Bergman, spiegando che adesso “è una cosa che facciamo tutti i giorni”.

Il corvo è amichevole con le persone e accompagna Bergman tutte le mattine  alla fermata dell’autobus, aspettando poi il suo ritorno dal lavoro.

Un’esperienza meravigliosa che ha sorpreso molti residenti nel quartiere e in tutto il mondo. Tuttavia, Bergman è molto attento a rispettare l’istinto del volatile e a far in modo che Canuck continui a vivere nel sua habitat naturale.

Ultimamente però, questo simpatico corvo ha avuto qualche problema con le forze dell’ordine. Fin da cucciolo si è rivelato malizioso e un ladro prolifico. Ma lo scorso mese, Canuck ha manomesso la scena di un crimine, portando via una prova: la polizia era intervenuta per bloccare un uomo aggressivo armato di un coltello da cucina. Dopo una colluttazione e diversi spari, gli agenti riuscirono a bloccare il malviventi. Ma il coltello finì a terra e venne portato via da Canuck. A quel punto, un ufficiale è corso appresso a Canuck che per finire ha fatto cadere il coltello.

Una disavventura che stava per costare cara a Canuck e che di certo ha fatto preoccupare il suo “papà” umano. Ma in questi casi l’istinto è più forte di qualsiasi raccomandazione!