Home Non solo Cani e Gatti Muta del coniglio: gestire il cambio di stagione e la cura del...

Muta del coniglio: gestire il cambio di stagione e la cura del suo pelo

Ogni anno, in alcuni momenti, il coniglio perde pelo e fa la muta. Questo è un momento da seguire con la dovuta attenzione.

muta coniglio perde pelo perdita peli
(Foto Pixabay)

Il coniglio domestico è un animale adorabile che può portare grandi soddisfazioni e affetto ai suoi padroni. Ma come ogni animale che scegliamo come amico, ha bisogno di cure particolari ed ha delle esigenze specifiche. Un esempio è la cura nel momento della muta, quando il coniglio cambia il pelo.

La muta del coniglio: cos’è e come funziona

I conigli domestici effettuano un cambio del pelo due volte all’anno. La muta, come viene chiamato questo momento, avviene infatti in primavera ed autunno.

muta coniglio perde pelo perdita peli
(Foto Pixabay)

Ma perchè questi animali fanno la muta? Il motivo dietro questo naturale comportamento di tanti animali, è perdere il sottile strato di pelo per far spazio a un nuovo strato più adatto alla stagione in arrivo.

Durante i mesi estivi, con il pelo più leggero sarà più facile per loro controllare la temperatura, mentre in inverno un pelo più pesante li terrà al caldo.

Quando un coniglio fa la muta, perde la maggior parte dei suoi peli. Questo succede anche ai cani, ad esempio, come sanno bene i loro padroni.

Anche se perde quasi tutti i suoi peli, un coniglio non diventa totalmente calvo durante la muta. Ci sarà su tutto il suo corpo un sottile pelo, molto leggero, su cui crescerà la nuova pelliccia.

La muta avviene per tutta la vita del coniglio, con il ritmo di due volte all’anno come abbiamo detto. Inoltre, sarà normale trovare in casa moltissimi peli caduti, molto chiari nel colore.

La pelle del nostro coniglio, però, senza la protezione dei peli sarà più sensibile. Per questo, dobbiamo fare molto attenzione quando lo accarezziamo.

Il processo della muta del coniglio avviene partendo dalla parte superiore del naso, fino alla parte superiore della coda, lungo la schiena.

I conigli testa di leone perdono anche la “criniera” attorno al collo, ma dopo ricrescerà. Solitamente, quando accarezziamo il nostro animaletto perderà altri peli superflui.

Di solito, nella prima settimana non si nota la perdita di pelo, ma durante la seconda settimana inizieranno a essere visibili delle chiazze nude sul corpo del nostro pelosetto.

Evitiamo di spazzolare il coniglio durante la muta, perchè la sua pelle è molto sensibile. Meglio usare un panno morbido ed umido, per rimuovere i peli sciolti rimasti.

I conigli iniziano a cambiare il pelo dopo il primo anno di età, ma può variare in base alle razze. Il tempo necessario al completamento della muta di solito è dalle 2 alle 6 settimane.

Potrebbe interessarti anche: Il coniglio come animale domestico? Consigli su come gestirlo

Come gestire la muta e curare il nostro coniglio

Questo momento è un po’ delicato per il nostro animale, e ci sono dei cambiamenti che potremmo notare in lui / lei. Inoltre, dobbiamo fare attenzione ad alcune cose.

Razze di coniglio per bambini
(Foto Adobe Stock)

Prima di tutto, dobbiamo avere molta pazienza. Avremo bisogno di pulire la casa più spesso del solito, specialmente le coperte, il pavimento e tutti i punti dove i peli si accumuleranno.

Anche l’igiene degli accessori del nostro animaletto va incrementata. Le ciotole, i giocattoli, ogni cosa con cui il nostro coniglio verrà a contatto sarà un punto dove i peli caduti si attaccheranno.

Se abbiamo l’abitudine di far camminare il nostro coniglio per la casa liberamente, avremo bisogno di coprire letti, divani, poltrone con dei teli per evitare di ritrovarli coperti di peli. Anche i nostri vestiti attraggono molto i peli.

Inoltre, il comportamento del nostro animaletto può cambiare durante la muta. In questo periodo, infatti, il nostro coniglio potrà sembrarci un po’ lunatico.

Potrebbe non voler essere accarezzato o toccato in alcuni momenti, magari resterà da solo e nella sua gabbia più spesso del solito.

Quando proviamo ad accarezzarlo, magari salterà sulla nostra mano per impedirci di toccarlo. Non vorrà essere tenuto in braccio nemmeno per poco tempo.

In pratica, il nostro coniglio sarà un po’ intrattabile. Ma è tutto normale, in questo periodo. Come abbiamo detto, dobbiamo avere un po’ di pazienza.

Potrebbe interessarti anche: Come spazzolare il coniglio e pulirlo: guida completa alla toelettatura

Cosa fare durante la muta del nostro coniglio

Ma cosa possiamo fare per il nostro coniglio durante questo momento delicato, così da aiutarlo a superare il cambio di pelo nel modo migliore?

coniglio nano Mini Lop
(Foto Pinterest)

Per prima cosa, durante il periodo della muta il nostro coniglietto potrebbe leccarsi e quindi ingerire i peli caduti. Spazzolarlo ridurrà questo problema.

Abbiamo già dato qualche idea finora, ma sintetizziamo tutti i nostri migliori consigli in questa lista:

  • Usiamo una spazzola morbida (quelle per neonati sono perfette) per rimuovere i peli caduti dal nostro coniglietto, una o due volte al giorno;
  • Se il nostro coniglio non sopporta la sensazione della spazzola sulla pelle, usiamo un panno morbido ed umido;
  • Puliamo più spesso la zona della sua lettiera, i suoi accessori, la sua gabbia. Si accumuleranno molti peli caduti in questo periodo, e il nostro coniglio potrebbe ingerirli in palle di pelo;
  • Puliamo le coperte o ogni tipo di biancheria che usa il nostro animaletto, ogni giorno con l’aspirapolvere, per rimuovere tutti i peli. Sostituirle con il fieno potrebbe facilitare la cosa.

In conclusione, ricordiamo che la muta è un momento normale della vita degli animali domestici, che avviene una o due volte all’anno di solito, per sostituire il pelo con quello nuovo, per la nuova stagione.

F. B.