Home Non solo Cani e Gatti Casa sicura per il coniglio: tutti i mezzi per metterla in sicurezza

Casa sicura per il coniglio: tutti i mezzi per metterla in sicurezza

CONDIVIDI

Vuoi adottare un coniglio ma non sai se la tua casa è pronta ad ospitarlo? Ecco come renderla sicura e non correre rischi per la sua salute.

Casa sicura per il coniglio
Casa sicura per il coniglio: tutte le attenzioni per garantirgli una vita sicura e serena

Prima di adottare un coniglio è bene fare alcune valutazioni: se abbiamo abbastanza tempo da dedicargli, se saremo in grado di sostenere le spese economiche per la sua salute e come rendere la nostra casa adatta ad ospitarne uno. Infatti il nostro amato rifugio potrebbe nascondere numerosi pericoli per la salute del nostro morbidissimo animale. Ecco quindi tutti i mezzi per renderla sicura e garantire una vita tranquilla al nostro Pet.

Casa sicura per il coniglio: è un dovere del padrone

Un coniglio adottato non deve diventare nostro prigioniero, quindi il padrone non può pensare di tenerlo chiuso in gabbia per tenerlo al sicuro e mantenere pulita la casa. Perché scegliere il coniglio come animale da compagnia? Perché è socievole e spontaneo, capace di donare affetto e stabilire un legame forte con il suo padrone. inoltre è un animale vispo ed intelligente, che ama giocare ed interagire con le persone e con tutto ciò che lo circonda. Quindi non dobbiamo mai arginare la sua libertà!

E’ nostro compito rendere la casa accessibile ma sicura: il coniglio deve sentirsi libero di esplorare le stanze, curiosare ovunque senza correre rischi. Va bene dedicare loro uno spazio ampio per controllare il suo comportamento e scongiurare il rischio di eventuali fughe: ma quello stesso spazio non deve diventare una prigione. Siamo noi a dover fare attenzione a rendere la casa sicura perché, ebbene sì, la nostra abitazione può essere una fonte inesauribile di pericoli: eccone un elenco.

Casa sicura per il coniglio: tutti i pericoli e come evitarli

Quando un coniglio entra a far parte della nostra famiglia deve sentirsi libero di girare per le stanze, come un qualunque altro componente. Non può e non deve essere rinchiuso in gabbia poiché rischierebbe la depressione nel sentirsi limitato in pochi cm di spazio, solo per un nostro egoismo. E’ anche molto importante che conosca il territorio e si appropri dei suoi spazi, quindi è compito del padrone renderli più sicuri possibile. Ecco a cosa fare attenzione.

Cavi elettrici

Se pensiamo ai suoi denti affilati, la nostra paura corre immediatamente ai cavi elettrici, specialmente quelli esposti che fuoriescono dai muri di casa. Fili elettrici, cavi di antenne o dei computer, fili del telefono: ecco tutto quello che può mordicchiare. L’unica soluzione è che per lui debbano risultare irraggiungibili.

Piante e altre sostanze tossiche

Stavolta non è a rischio di elettricità, bensì di avvelenamento o intossicazione. Così come alcune piante sono velenose per i cani, e altre risultano tossiche per i gatti, lo stesso effetto possono avere sui nostri morbidi amici. Chiediamo consiglio al veterinario per capire quali sono le piante da evitare di avere in casa quando conviviamo con un animale. Tra le sostanze tossiche rientrano anche detersivi e la cera delle candele: quindi facciamo attenzione!

Stoffe

Tende e divani possono essere fonte di ‘cibo’ per il coniglio, per questo è meglio evitare di averle troppo alla sua portata. Potrebbe strapparne dei drappi con i denti e procurarsi dei blocchi intestinali molto seri.

Pane raffermo

Lasciare del pane stantio e raffermo, oppure dei biscotti secchi potrebbero far gola comunque al nostro amico peloso. Quindi è bene tenerli ben nascosti (o eventualmente anche gettarli via) perché potrebbero essere causa di enteriti del nostro coniglio.

Wc

Anche il nostro water può rappresentare un pericolo: mai lasciare alzata la tavoletta della tazza del bagno. Il coniglio potrebbe finirci dentro e annegare, poiché impossibilitato ad uscirne, soprattutto nel caso dei cuccioli.

Spazi aperti

Il coniglio ama giocare, saltellare e stare all’aria aperta e se abbiamo uno spazio verde esterno alla casa per lui sarà una vera fortuna. L’importante è che lo si possa tenere sempre sotto controllo evitando possibili fughe. Se vogliamo che il coniglio esca a suo piacimento, anche tenendo la porta chiusa, possiamo installare una porticina come quelle per il passaggio di cani e gatti.

Le scale

Se la casa è a più piani sarà necessario riempire gli spazi esterni della scala per evitare che il coniglio possa cadere dall’alto lateralmente. Il coniglio potrebbe facilmente perdere l’equilibrio e, da quell’altezza, potrebbe davvero subire gravi danni.

Casa sicura per il coniglio: ecco come fare

Casa sicura per il coniglio
Casa sicura per il coniglio: cosa mette a rischio la sua salute? Anche alcune piante

Se abbiamo in casa un coniglio è nostro compito rendere l’abitazione ‘a misura di coniglio’, ovvero adottando tutta una serie di accortezze che rendono più serena la nostra e vita dell’animale. Ecco punto per punto quali sono gli ambienti da mettere in sicurezza e come procedere per allestire spazi nei quali il coniglio potrà vagare liberamente e senza correre alcun pericolo.

Iniziamo da quello esterno, il giardino, il terrazzo o un balcone: luoghi in cui il coniglio può respirare aria fresca dopo essere stato in casa tante ore. La prima cosa da fare è evitare che qui vi siano mobili e scalette su cui arrampicarsi, e facilmente, cadere. E’ importante altrettanto che non vi siano piante velenose per la sua salute (come ad esempio il profumato oleandro). Inoltre che il parapetto del terrazzo sia ben protetto da una rete metallica. Preoccupiamoci che abbia sempre uno spazio riparato dal caldo torrido estivo e dal freddo invernale.

In casa vi sono alcune piccole attenzioni da avere o piccole cose da acquistare per rendere più sicura la casa in modo economico e veloce. Si tratta solo di: non lasciare le finestre aperte, quando sono alla portata del coniglio; non lasciare aperto il Water; ‘riempire’ con la rete metallica le fessure dei balconi e delle ringhiere; arginare i lati della scala; coprire cavi e fili elettrici oppure alzarli almeno a 30 cm da terra.

Casa sicura per il coniglio: i trucchi per ‘proteggere’ la casa

E’ un diritto del coniglio quello di vagare liberamente per tutta la casa, ma è lecito anche da parte nostra preoccuparsi che non danneggi la nostra abitazione. Quindi ecco cosa possiamo fare per mettere al sicuro arredi, divani etc.

Il coniglio potrebbe mordere o graffiare con le dita divani o letti: cosa fare? Basterà mettere un copri divano oppure 2 coperte, o meglio ancora una tela cerata. In questo modo il coniglio potrà anche farci un bisognino mentre impara ad usare la sua lettiera, e per noi non sarà una tragedia. In alternativa si potrà recintare il divano. Se i terrazzi hanno buchi o feritoie sarà bene coprirli per evitare che possa infilarvisi dentro e farsi male. Meglio allontanare dalla sua portata scaffali, vasi o cose che potrebbe usare come trampolino di lancio verso il pavimento, o peggio, verso il vuoto.

Mettiamo all’interno della stanza destinata al coniglio un bel tappeto su cui potrà dormire e correre, arrediamola con dei giochini come il tunnel, una lettiera con del fieno, una ciotola pesante per l’acqua in modo che non riesca a rovesciarla.

LEGGI ANCHE: Coniglio ariete: chi è, caratteristiche e strane abitudini

Coniglio, criceti, uccellini e pesci da soli in vacanza: ecco come fare

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI