Home Non solo Cani e Gatti La svolta: niente più circo con animali in provincia di Prato

La svolta: niente più circo con animali in provincia di Prato

CONDIVIDI

Giro di vite sulle esibizioni di circhi o luna park che prevedono spettacoli con animali all’interno dei loro show. La decisione è stata presa dall’amministrazione comunale di Montemurlo, in provincia di Prato. Da oggi in poi saranno vietate sfilate con pony, giraffe, leoni e quant’altro, e cambieranno anche le norme relative agli spettacoli itineranti.

Il tutto è stato decretato per tutelare e salvaguardare nel miglior modo possibile la salute degli animali. Inoltre si è deliberato per un cambio di location disponibili per montare i tendoni, e solamente nel periodo compreso tra ottobre e marzo ma solo per i circhi, i quali potranno essere presente sul territorio comunale di Montemurlo per una finestra di tempo di massimo 15 giorni consecutivi, con possibilità di essere prorogati a venti.

E non potranno essere organizzati più di tre spettacoli circensi all’anno. Sono poi presenti anche altri provvedimenti, ma quello che interessa a noi è che la pratica di umiliare gli animali in scena venga sempre più messa da parte ed abbandonata, visto che pochi sono i circhi che è possibile considerare virtuosi e nei quali gli animali di ogni tipo, da quelli selvatici a quelli più comuni, non vengono sottoposti a maltrattamenti ingiustificati.